menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Referendum, Regionali e Comunali: tutto quello che c’è da sapere sul voto del 20 e 21 settembre

Dal taglio dei parlamentari alla scelta dei nuovi consiglieri regionali (e del presidente) fino all’elezione dei sindaci e dei nuovi amministratori in 14 comuni

Il prossimo 20 e 21 settembre tutti i cittadini della provincia di Caserta saranno chiamati a votare per due appuntamenti importanti: il Referendum confermativo della riforma sul taglio dei parlamentari e le elezioni regionali in Campania. Inoltre, in 14 comuni, si voterà anche per il rinnovo dei consigli comunali e la scelta dei nuovi sindaci.

Il referendum sul taglio dei parlamentari 

La riforma prevede di ridurre i seggi alla Camera da 630 a 400 e quelli al Senato da 315 a 200: una riduzione di circa un terzo. Con l’approvazione della riforma saranno ridotti anche i parlamentari eletti dagli italiani all’estero: passeranno da 12 a 8 e i senatori da 6 a 4. Verrà inoltre stabilito un tetto massimo al numero dei senatori a vita nominati dai presidenti della Repubblica: mai più di 5. Il referendum sarà confermativo, servirà cioè a confermare l’approvazione di una riforma costituzionale che non ha ottenuto almeno due terzi dei voti in ciascuna camera. Si dovrà votare sì se si vuole confermare il taglio; no se si è contrari.

Le elezioni regionali in Campania

Si voterà poi per scegliere il nuovo presidente della Regione Campania ed i 50 consiglieri regionali. Nel collegio della provincia di Caserta, saranno 8 i candidati che saranno eletti. Il maggior numero di liste (ben 15) è stata firmata a sostegno del governatore uscente Vincenzo De Luca, che si ricandida contro Stefano Caldoro (centrodestra, con 6 liste) e Valeria Ciarambino (5 Stelle), già sconfitti cinque anni fa. Proveranno ad essere outsider i candidati di Potere al Popolo (Giuliano Granato) e Terra (Luca Saltalamacchia).

Tutti i candidati casertani al consiglio regionale

Le elezioni amministrative in provincia di Caserta

Sono 14, invece, i comuni in cui si dovrà scegliere il nuovo sindaco ed i consiglieri comunali. Gli unici centri dove c’è la possibilità di andare al ballottaggio sono Marcianise, San Nicola la Strada e Trentola Ducenta. In due comuni, San Cipriano d’Aversa e Roccamonfina, sono state presentate solo le liste dei sindaci uscenti (Vincenzo Caterino e Carlo Montefusco), quindi la loro partita sarà quella per raggiungere il quorum del 50% più uno degli aventi diritto al voto per rendere l’elezione regolare.

Tutti i candidati nei 14 comuni per le Amministrative

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Un casertano 'sbarca' in Honduras all'Isola dei Famosi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento