rotate-mobile
Attualità

Insulti a Meloni sui manifesti, aperta indagine: telecamere al vaglio della polizia locale

Gli agenti hanno rimosso e sequestrato le scritte offensive. Cerreto: "Campagna d'odio, Marino prenda posizione". Lo sdegno della Lega: "Violenza da condannare"

La polizia locale di Caserta, guidata dal comandante colonnello Antonio Piricelli, avvia un'indagine sulle scritte offensive affisse su alcuni manifesti elettorali della premier Giorgia Meloni e del vicepremier Antonio Tajani. 

L'indagine

A segnalare il caso al comando di viale Lamberti è stato il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Pasquale Napoletano. Gli agenti sono intervenuti in via Gallicola provvedendo a rimuovere e sequestrare i fogli 'A4' incriminati con su scritto: "Bugiarda Nazista", per Meloni, e "Collaborazionista Nazista", per Tajani. Al momento l'indagine è stata avviata contro ignoti ma si spera attraverso la visione dei filmati delle telecamere presenti in zona e l'escussione di eventuali testimoni di risalire ai responsabili. Nel frattempo, il comando inoltrerà gli atti in Procura per i titoli di reato di calunnia e diffamazione. 

Cerreto: "Campagna di odio delle sinistre"

Sul caso, intanto, interviene il deputato casertano di Fratelli d'Italia Marco Cerreto che, in una nota, esprime: "totale solidarietà al Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e al Vice presidente ministro Antonio Tajani per i manifesti elettorali di Fratelli d’Italia e Forza Italia imbrattati a Caserta con scritte che accusano la premier e il suo vice: “Bugiarda nazista” e “Collaborazionista nazista” - si legge - Si tratta di una vergognosa campagna di odio inscenata ad arte ed a orologeria da parte di chi come le sinistre non hanno altro argomento che quello dell’ erigere il "nemico oggettivo”, unico tema che riesce a compattarli. Mi auguro che, in riferimento a quanto stia accadendo, ferme condanne siano prese in maniera netta da chi oggi rappresenta le sinistre nelle istituzioni a partire dal Sindaco di Caserta Carlo Marino", conclude Cerreto.

Magliocca: "Imbarbarimento della democrazia"

Il presidente della Provincia Giorgio Magliocca, invece, condanna "fortemente le gravi offese rivolte ad Antonio Tajani e Giorgia Meloni attraverso alcune scritte apparse sui manifesti elettorali appena affissi a Caserta, capoluogo della provincia che ho l’onore di guidare. Questa non è politica, non è campagna elettorale. Le diverse opinioni non si esprimono in questo modo, ma nel confronto pubblico e, soprattutto, a viso aperto.  Tutto ciò porta soltanto ad un imbarbarimento della democrazia che, paradossalmente, gesti eclatanti come questi punterebbero, nel pensiero di chi li compie, a difendere", conclude.

Guida: "Accuse vergognose". Martusciello: "Fanatici"

"Esprimo, a nome del Coordinamento provinciale, piena e sentita solidarietà nei confronti del Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e del nostro segretario nazionale Antonio Tajani per la campagna di odio e diffamazione circolata nella nostra Provincia. La nostra è una ferma e unanime condanna per gli atti vandalici registrati in queste ore. Questi gesti celano un odio dilagante e preoccupante, che non può e non deve lasciare indifferenti le Istituzioni del territorio”. E' questa la nota diffusa nella mattinata di oggi, mercoledì 24 aprile, da Giuseppe Guida, segretario provinciale di Forza Italia, in riferimento alla notizia dei manifesti elettorali imbrattati raffiguranti la Premier e il suo Vice nonché Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. "Si tratta di accuse vergognose - ha continuato Guida - che inquinano il clima delle prossime elezioni. La politica deve essere un campo di confronto civile, in cui mostrare il massimo rispetto per gli avversari. Le Forze dell’Ordine e la Procura faranno le dovute indagini. L’auspicio è che questi episodi non si ripetano e che ogni estremismo resti lontano da questa competizione".

“La sovraffissione di insulti sui manifesti elettorali del premier Giorgia Meloni e del Ministro degli Esteri, Antonio Tajani, qualificati come nazisti, è un segnale allarmante del clima di odio che formazioni di estrema sinistra pensano di montare di qui alle elezioni europee - afferma il coordinatore regionale di Forza Italia Fulvio Martusciello - Purtroppo - aggiunge - questi fanatici ideologizzati non fanno che ripetere quello che alcuni organi di stampa ed alcuni opinionisti, seminatori di odio, quotidianamente ripetono e che vanno considerati come i mandanti morali di queste azioni. Al Pd ed alla sinistra parlamentare - conclude il coordinatore regionale di Fi - chiediamo di associarsi alla nostra condanna per questo terrorismo verbale e chiediamo atti concreti per isolare questi violenti. Adesso, e non dopo episodi più gravi, quando le condanne sarebbero solo lacrime di coccodrillo". 

Zinzi e Del Rosso: "Forme di violenza da condannare"

"Bene l’indagine contro ignoti del comandante della Polizia Locale Antonio Piricelli sulle offese scritte sui manifesti elettorali per le europee della premier Giorgia Meloni e del vicepremier Antonio Tajani in città. I responsabili di questo atto miserabile vanno individuati al più presto affinchè questo clima di odio non dilaghi oltremodo. La Lega Caserta è pienamente solidale con il Presidente del Consiglio e con Tajani e chiede all’amministrazione Marino di non restare indifferente ma di prendere una posizione dura su questo vergognoso episodio", dichiara Maurizio Del Rosso, coordinatore cittadino della Lega a Caserta è consigliere comunale. 

Sulla stessa scia anche il deputato della Lega Gianpiero Zinzi: "Le scritte ingiuriose apparse questa mattina a Caserta su alcuni manifesti elettorali sono intollerabili e vanno condannate esattamente come qualsiasi forma di violenza, fisica e verbale. Le idee e i contenuti si portano avanti in maniera civile e democratica, mai parlando con toni offensivi, violenti e inappropriati per un confronto politico sereno e corretto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti a Meloni sui manifesti, aperta indagine: telecamere al vaglio della polizia locale

CasertaNews è in caricamento