Dopo 4 mesi le proposte dell'opposizione arrivano in Consiglio

Dal nuovo studio sul biodigestore al piano di dimensionamento scolastico, passando per importanti questioni sul tema della disabilità e della viabilità: il presidente De Florio convoca la seduta straordinaria

I consiglieri comunali di opposizione

C'è grande attesa per il consiglio comunale convocato in sessione straordinaria dal presidente Michele De Florio per martedì 23 giugno (in seconda convocazione). Dopo 4 mesi le proposte dell'opposizione arrivano in aula e certamente non senza una buona dose di strascichi polemici.

Nei giorni scorsi, infatti, sia la consigliera Emilianna Credentino (del gruppo 'Caserta nel Cuore') che la consigliera Norma Naim (capogruppo di 'Speranza per Caserta') hanno in più occasioni richiamato l'attenzione sulla 'paralisi' del Consiglio tra sedute saltate o sospese per mancanza di numero legale, ordini del giorno invertiti e proposte della minoranza escluse dalla discussione in aula. Per questo motivo i lavori si preannunciano davvero infuocati, con l'opposizione consiliare che sicuramente tirerà fuori tutto il 'veleno' accumulato in questi mesi di stasi.

Ed è persino l'ordine del giorno del consiglio comunale di martedì 23 giugno a testimoniare come le mozioni e le interpellanze saranno quasi completamente ad appannaggio della minoranza. Solo due, infatti, le mozioni provenienti dalla maggioranza del sindaco Carlo Marino, ovvero la richiesta di istituzione di un ufficio delle entrate a livello comunale (presentata da Mario Russo) e la proposta di integrazione del sistema di videosorveglianza (presentata da Matteo Donisi). Ma tant'è.

La seduta di martedì sarà l'occasione per discutere su diverse questioni di fondamentale importanza. Torna in aula il nuovo studio di fattibilità per la realizzazione del biodigestore nell'ex cava D'Agostino in località Mastellone, per il quale il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Stefano Mariano e la consigliera Emilianna Credentino chiederanno l'annullamento della determina dirigenziale relativa all'assegnazione dell'incarico da 44mila euro per la messa a punto delle attività propedeutiche alla realizzazione dell'impianto non più a Ponteselice, in zona Asi, ma appunto nella cava dismessa sita non distante dal santuario di Santa Lucia. Si discuterà poi sul ripristino del vecchio senso di marcia in via Daniele e sulla riapertura del parcheggio 'IV Novembre' situato sotto il Monumento ai Caduti. 

Fari puntati anche sul collegio dei garanti per il quale la Credentino chiederà la nomina dei componenti, sul piano di dimensionamento scolastico 2020/2021 e sulla pianificazione degli impianti di trattamento dei rifiuti. Toccherà poi alla richiesta di sospensione Siad (piano commerciale) presentata dal consigliere di Forza Italia, Roberto Desiderio, e alla mozione sull'acquisizione al patrimonio comunale di un'area abbandonata sita in corso Giannone che vedrà come relatore il consigliere di 'Speranza per Caserta', Francesco Apperti.

Grande spazio sarà dato anche al tema della disabilità che vedrà in prima linea il consigliere comunale di 'Città Futura', Enzo Bove, con la richiesta di installazione di tre posti auto per disabili fuori ad ogni centro di riabilitazione di Caserta convenzionato con l'Asl; e la mozione relativa all'esenzione della tassa di occupazione di suolo pubblico per rampe o pedane di accesso per disabili. Consigliere Bove che poi sposterà l'attenzione sulla questione relativa alla richiesta di installazione delle telecamere di videosorveglianza in tutti i punti di ingresso della città, nelle piazze, nelle villette comunali, in zona movida e nei quartieri periferici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si discuterà infine anche sulla direttiva Bolkestein, sull'autonomia differenziata, sullo stop alle bombe per la guerra dello Yemen e sull'intitolazione a Giulio Regeni di un'aula della Biblioteca comunale 'Alfonso Ruggiero'. Tutte tematiche queste ultime proposte dalla capogruppo di 'Speranza per Caserta', Norma Naim. Le normative relative al Covid19 non consentiranno l’accesso alla sala consiliare da parte dei cittadini, dunque il Consiglio si svolgerà a porte chiuse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • “Avremo 5mila contagi in 4 settimane”, l'allarme di De Luca

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento