rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Calcio

Gladiator, domenica da dimenticare

A Matera i nerazzurri vengono schiacciati per 5-0

MATERA-GLADIATOR 5-0

MATERA (3-5-2): Suma; Demoleon, Vicente, Montanino; Cum (80’ Hysaj), Manu, Bottalico (90’ Carlucci), Russo (85’ Sellitti), Iaccarino; Piccioni (55’ Lorusso), Ferrara (69’ Zielski). In panchina: Pozzer, De Vivo, Pilieri, Ancora. Allenatore: Salvatore Ciullo.

GLADIATOR (4-2-3-1): Bufano; Magliocca (46’ Cipolletta), Mancini Christian (57’ Pietroluongo), Puca, Tomi; Mele (57’ De Caro), Marianelli (46’ De Biase); Caruso (69’ Nicolau), Corigliano, Squerzanti; Tedesco. In panchina: Campana, Ciampi, Numerato, Messina. Allenatore: Luigi Grimaldi (sostituisce lo squalificato Teore Grimaldi).

MARCATORI: 27’ Piccioni (M), 40’ Piccioni (M), 45’ Piccioni (M) 47’ Manu (M), 53’ Manu (M).

ARBITRO: Vincenzo Hamza Riahi della sezione di Lovere

Il Gladiator perde a Matera. I nerazzurri perdono 5-0 allo stadio “XXI Settembre - Franco Salerno” della città lucana. Tomi & soci iniziano bene ma dopo il vantaggio locale perdono la bussola. PRIMO TEMPO. Eppure il Gladiator inizia ben messo in campo e gestisce le redini del gioco nella prima parte, facendosi preferire rispetto ai padroni di casa. I sammaritani entrano in area con una certa continuità ma angoli e cross non sono precisi. Più cinico si dimostra il Matera che sblocca il punteggio al 28’. Dopo aver fatto le prove al 22’, il goleador locale Piccioni cambia l’inerzia del match, concretizzando la punizione di Vicente (27’). Reazione del Gladiator con la punizione dalla destra di Tomi: palla oltre la traversa (34’). Christian Mancini sfiora il pari al 39’: stacca più alto di tutti ma manca il bersaglio grosso.  Che sia un momento delicato ce se ne accorge un attimo dopo, con i nerazzurri che pagano le conseguenze del goal sfiorato. Ferrara si libera di Puca in maniera fallosa ma l’arbitro lascia proseguire. Lo stesso Ferrara imbecca in contropiede Piccioni che scaraventa la palla sotto la traversa e raddoppia (40’). Enormi proteste nerazzurre ma l’arbitro non cambia idea ed ammonisce Tomi. Il Matera ne ha di più: Piccioni schiaccia in rete per la sua tripletta personale che chiude la frazione iniziale sul 3-0 (45’). SECONDO TEMPO. Primo tempo chiuso negativamente, la ripresa si apre in maniera identica, con Manu che arrotonda il punteggio al 47’ e 53’. Lo stesso Manu subisce il cartellino rosso diretto per un fallo da tergo su Caruso (63’). Sulla punizione susseguente dalla trequarti, Tomi sfodera un missile che sfiora il palo (64’). Strepitoso Suma al 72’ con un balzo felino utile a smanacciare in corner il tentativo di Tomi. Nel finale Nicolau e Corigliano al tiro ma la palla non entra. Al triplice fischio il Gladiator torna a casa mestamente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gladiator, domenica da dimenticare

CasertaNews è in caricamento