rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Alvignano

Rissa tra adolescenti interrompe festa patronale

Urla e spintoni hanno costretto gli organizzatori a chiedere l'intervento dei carabinieri

Rissa tra adolescenti interrompe festa patronale ad Alvignano. La festa patronale di Alvignano è stata bruscamente interrotta domenica scorsa a causa di una rissa che ha coinvolto un gruppo di adolescenti. L'episodio ha scosso i presenti, trasformando un momento di festa in un evento agghiacciante. La rissa è avvenuta in Via San Ferdinando, nel bel mezzo dei festeggiamenti, e ha coinvolto ragazzini minorenni di diverse origini. Le cause che hanno scatenato la lite sono ancora in fase di indagine, ma la situazione è rapidamente degenerata in violenza. La scena è stata scioccante, con spintoni, urla e violenza che hanno lasciato tutti increduli. Le forze dell'ordine e i servizi di emergenza sono stati immediatamente allertati dagli spettatori.

Una pattuglia dei carabinieri e un'ambulanza del 118 sono intervenute tempestivamente sul posto. I due giovani feriti, presumibilmente di origine marocchina, sono stati portati in ospedale a Piedimonte Matese per ricevere cure mediche. Fortunatamente, le ferite al volto sono state lievi. Adesso sarà compito delle forze dell'ordine ricostruire l'accaduto, ascoltando i testimoni e i giovani coinvolti. Al momento, le cause della rissa rimangono sconosciute. È fondamentale fare chiarezza su quanto accaduto per prevenire episodi simili in futuro. La comunità di Alvignano è rimasta scioccata da questo spiacevole episodio, che ha oscurato la festa patronale e ha creato tensione e preoccupazione tra i residenti. È importante che l'intera comunità si unisca per promuovere una cultura di pace, rispetto e convivenza pacifica, specialmente tra i giovani. Si spera che episodi simili vengano fermamente condannati e che si possa lavorare insieme per creare un ambiente sicuro e sereno per tutti i cittadini di Alvignano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa tra adolescenti interrompe festa patronale

CasertaNews è in caricamento