rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Casal di Principe

Giuseppe ucciso in piazza a coltellate, 17 anni per il killer

La lite sfociata nel sangue per una ragazzina contesa

Diciassette anni di reclusione per Anass Saanud, 21enne di origini marocchine, accusato dell'omicidio di Giuseppe Turco, 17 anni di Villa Literno, ucciso a coltellate in piazza Villa a Casal di Principe il 30 giugno dell'anno scorso. E' quanto stabilito dal gup Pia Sordetti del Tribunale di Napoli Nord in sede di rito abbreviato.

Il killer del 17enne è stato condannato anche al risarcimento del danno e al pagamento di una provvisionale immediatamente esecutiva di 50mila euro per ciascuno dei familiari (3) che si sono costituiti parte civile con l'avvocato Tammaro Diana. L'imputato è assistito dall'avvocato Mirella Baldascino.

Il dramma si è consumato il 30 giugno in piazza Villa. A scatenare la lite, sfociata nel sangue, una ragazza contesa che avrebbe in passato avuto una relazione con la vittima e che poi si stava frequentando con l'assassino. Secondo testimonianze, la giovane sarebbe passata all'esterno del bar dove erano presenti sia Turco sia Saanud. Ne nacque una discussione. Il 21enne sospettava che i due si sentissero ancora. Così ha estratto il coltello e ferito Giuseppe con diversi fendenti. Il 17enne morì nella Clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Nell'imputazione per omicidio il sostituto procuratore Francesco Cirillo non ha contestato aggravanti, chiedendo una pena di 17 anni e 4 mesi di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuseppe ucciso in piazza a coltellate, 17 anni per il killer

CasertaNews è in caricamento