rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Sparanise

Sparò e uccise chef Costa, chiesti 18 anni per l’ex socio casertano

La lite del 10 marzo 2023 finì con due colpi di pistola e la morte del cuoco cugino di Floriana Secondi, vincitrice del Grande Fratello

Il pubblico ministero Mario Palazzi ha chiesto una pena di 18 anni di carcere per Fabio Giaccio, 44 anni di Sparanise, trasferitosi a Roma, accusato dell'omicidio del suo amico Manuel Costanza, noto come ‘Chef Costa’. Secondo l'accusa della Procura della Capitale, il 10 marzo 2023 Giaccio avrebbe sparato e ucciso il cuoco a seguito di una lite tra i due, motivata dalla gestione del Metropolis, un locale di loro proprietà.

La discussione tra i due sarebbe scoppiata a causa di un nuovo investimento necessario per riaprire il locale, che Giaccio avrebbe chiesto a Costanza. Tuttavia, quest'ultimo avrebbe rifiutato di finanziare l'attività, scatenando così una violenta lite che ha portato all'omicidio.

Dopo il tragico episodio, Giaccio si è dato alla fuga, ma si è costituito spontaneamente presso il commissariato di polizia di via Statilia poche ore dopo. L'omicidio è avvenuto nel quartiere Esquilino di Roma, mentre la vittima si trovava alla guida della sua Mercedes, a pochi metri dal suo ristorante, l’Osteria degli Artisti.

Manuel Costanza, conosciuto anche per essere il parente di Floriana Secondi, ex vincitrice del Grande Fratello, era una figura ben nota nel quartiere, sia per la sua attività di ristoratore che per la sua presenza sui social media.

Prima di questo tragico evento, Giaccio aveva già avuto problemi con la giustizia. Era stato arrestato in precedenza per spaccio di droga sulla costa calabrese e successivamente coinvolto in un'altra attività di smercio di stupefacenti a Sparanise. Tuttavia, la sentenza per questa seconda accusa è stata annullata dalla Cassazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparò e uccise chef Costa, chiesti 18 anni per l’ex socio casertano

CasertaNews è in caricamento