Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Recale

Due indagati per la morte di Lorenzo, fissata l'autopsia

Il 41enne di Recale è spirato in seguito ad un intervento per dimagrire

Due persone sono iscritte nel registro degli indagati per la morte di Lorenzo Riccio, il 41enne di Recale morto qualche giorno dopo un intervento di chirurgia bariatrica eseguito all'ospedale "Fatebenefratelli" di Benevento.

Il fascicolo, nelle mani del pubblico ministero Maria Dolores De Gaudio, vede tra gli indagati il medico Francesco Giuseppe Biondo, 67enne di Avellino, ed Emilio Parente, 72enne di Benevento. Il pm ha conferito l'incarico ai legali Emilio D'Oro, Vincenzo Neri (specialista in chirurgia generale) e Noè De Stefano (specialista in anatomia patologica) che venerdì dovranno effettuare l'autopsia sul corpo di Riccio all'ospedale Rummo, dove attualmente si trova la salma. I familiari della vittima si sono affidati all'avvocato Ida Lanzone. 

Lorenzo si è spento lo scorso 31 ottobre qualche giorno dopo l'operazione. Il 41enne era stato operato al Fatebenefratelli di Benevento. Dopo alcune complicazioni era tornato nuovamente in sala operatoria per una seconda operazione in seguito alla quale era stato ricoverato in terapia intensiva. Qui le sue condizioni sono precipitate fino al decesso. I suoi familiari si sono recati in Questura e hanno presentato denuncia con l'apertura di un fascicolo in Procura. 

Negli stessi giorni un altro paziente, Francesco Edattico di Avellino, è morto in seguito ad un intervento analogo. Anche nel suo caso la Procura ha disposto l'autopsia. Per le due morti a distanza di pochi giorni l'una dall'altra il Ministero ha inviato gli ispettori al Fatebenefratelli per avviare un'indagine interna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due indagati per la morte di Lorenzo, fissata l'autopsia
CasertaNews è in caricamento