rotate-mobile
Cronaca Pastorano

Rogo nell'azienda dei rifiuti, l'Arpac ha eseguito i rilievi

I risultati verranno diffusi appena disponibili. Bruciati rifiuti anche in plastica e gomma

L'Arpac si è già attivata per verificare eventuali rischi per la salute a seguito dell'incendio che ha interessato l'impianto della Gesia, nella zona industriale di Pastorano. 

"Da stanotte è in corso il monitoraggio di diossine e furani - fanno sapere dall'Arpa Campania - dispersi in atmosfera a seguito dell’incendio che ieri, domenica 3 settembre, è divampato nella zona Asi di Pastorano. I risultati dei rilievi, svolti con un campionatore ad alto flusso posizionato nei pressi del luogo dell’incendio, nella direzione prevalente dei venti al momento dell’installazione, verranno diffusi non appena disponibili".

I tecnici Arpac del dipartimento di Caserta sono intervenuti in tarda serata su richiesta dei vigili del fuoco. "A una prima osservazione, il materiale interessato dall’incendio è apparso costituto da rifiuti, tra cui rifiuti in plastica e gomma. All’1.30 di stanotte l’incendio appariva ancora in corso, e un pennacchio di fumi di altezza di alcune decine di metri si propagava in direzione sud-ovest. Si è osservata la presenza di terreni coltivati nella direzione di propagazione dei fumi. Oggi sono presenti sul posto due squadre dell’Agenzia ambientale, con vari compiti, tra cui seguire la procedura di smaltimento delle acque di spegnimento e dare continuità al monitoraggio delle diossine eventualmente disperse in atmosfera", fanno sapere dall'Agenzia regionale per la protezione ambientale della Campania. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rogo nell'azienda dei rifiuti, l'Arpac ha eseguito i rilievi

CasertaNews è in caricamento