rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Incidenti stradali

Schianto in autostrada, arbitro 22enne muore dopo due giorni di agonia

Fabio Buoninsegni si è spento in ospedale a Caserta. Stava rientrando a casa dopo aver diretto una gara

Si è spento dopo due giorni di agonia in ospedale, a Caserta, Fabio Buoninsegni, 22 anni di Quarto Flegreo, vittima di un grave incidente stradale in autostrada. 

Il sinistro si è verificato nei giorni scorsi. Fabio, che era un giovane arbitro, stava rientrando a casa dopo aver diretto una partita di Prima Categoria allo stadio Piedimonte di Nocera Inferiore, quando si è verificato l'impatto, tra l'A30 e l'A1, nei pressi di San Marco Evangelista. Le sue condizioni sono subito apparse serie. Trasportato d'urgenza all'ospedale di Caserta i medici hanno fatto di tutto per salvargli la vita ma purtroppo dopo due giorni il cuore del 22enne ha smesso di battere. 

Tutta l'Aia, con il presidente Carlo Pacifici, il vice Alberto Zaroli, il comitato nazionale, il presidente del CRA Campania Stefano Pagano, il presidente della sezione di Napoli Fabio Maresca e tutti i 32mila arbitri italiani "si uniscono al dolore e si stringono attorno alla famiglia di Fabio", si legge in una nota dell'associazione dei fischietti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto in autostrada, arbitro 22enne muore dopo due giorni di agonia

CasertaNews è in caricamento