rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Cronaca

Droga ed armi: tre condanne e 16 rinvii a giudizio

Uno degli imputati sceglie il patteggiamento mentre un altro opta per l'abbreviato dopo il rigetto alla richiesta di pena concordata

Tre condanne in abbreviato, un patteggiamento, 16 rinvii a giudizio ed un imputato che procederà con l'abbreviato dopo il rigetto del patteggiamento. Questa la decisione del gup Vecchiarelli del tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di 21 persone coinvolte in una maxi inchiesta sullo spaccio di droga a Caserta. 

Hanno definito il procedimento con rito abbreviato Celestino Pasquariello, 28enne di Casagiove difeso dall'avvocato Gerardo Marrocco, che ha incassato 6 anni di reclusione (la procura aveva invocato 10 anni); Gaetano Ferrante, 27enne di Casapulla difeso dagli avvocati Angelo Raucci e Melone, che ha incassato 5 anni e 6 mesi; Augusto Malorgio, 29enne di Caserta difeso dall'avvocato Carlo Madonna, che ha incassato 3 anni e 6 mesi. Ha patteggiato una pena a 1 anno e 6 mesi, invece, Nicola Signore, 31enne di Caserta, difeso dall'avvocato Gennaro Razzino. Pasquale Ingicco, 40enne casertano, infine, ha scelto il rito abbreviato dopo che il gup ha respinto la sua richiesta di patteggiamento. 

Sono stati rinviati a giudizio dinanzi al collegio della prima sezione del tribunale di Santa Maria Capua Vetere Silvio Vespignani, 35 anni di Caserta; Agostino Vergone, 34 anni di Caserta; Antonio Corvino, alias Culacchiotto, 46 anni di Caserta; Michele Aragosa, 34 anni di Caserta; Antonio Vergone, 33 anni di Caserta; Aniello Santonastaso, 34 anni di Caserta; Sofiane Ayari, 24 anni di Caserta; Pietro Massaro, 55 anni di Limatola; Salvatore Giorgio, 35 anni di Casagiove; Alessandro Kevin Palma, alias Bigodino, 27 anni di Caserta; Salvatore Munno, 49 anni di Curti; Attilio Santoro, 35 anni di Casagiove; Giuseppe Martucci, 33 anni di Casagiove; Maurizio La Monica, 35 anni di Macerata Campania; Luigi Chiariello, 30 anni di Casagiove; Roberta Bernardino, 23 anni di Casagiove. Tra i difensori impegnati figurano inoltre gli avvocati Nello Sgambato, Emilio Maddaluna, Alfonso Iovino, Nicola Leone, Rosario Pelosi, Bruno e Francesco Moscatiello, Marcella Altiero, Pasqualina Santonastaso, Andrea Di Lorenzo, Pietro Nardi, Emilio Maddaluna, Giuseppina Caporaso, Michele Di Fraia. 

Tutti - ad eccezione di Vespignani, Agostino Vergone ed Antonio Corvino accusati anche di aver portato una pistola Smith e Wesson rubata in luogo pubblico - sono accusati di spaccio di droga, in particolare di aver ceduto hashish a diversi acquirenti tra cui anche qualche minorenne. Oltre settanta gli episodi di vendita di stupefacenti contestati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga ed armi: tre condanne e 16 rinvii a giudizio

CasertaNews è in caricamento