Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Mazzette per maxi evasione da decine di milioni: 13 indagati

Una società di consulenza avrebbe corrotto finanzieri e dipendenti dell'agenzia delle entrate per consentire ad imprenditori 'clienti' di proseguire la frode

E' in corso una maxi operazione da parte della guardia di finanza nei confronti di un sodalizio dedito alla commissione di reati tributari, sia in Italia che all'estero, e contro la pubblica amministrazione, tra cui la corruzione di pubblici ufficiali della guardia di finanza e dell'agenzia delle entrate. Sono tredici le persone finite nel mirino della Procura di Napoli tra cui un 43enne di Lusciano ed un 62enne di Caserta.

Secondo gli inquirenti, gli indagati avrebbero incassato, attraverso una società di consulenza, soldi da imprenditori, che a loro volta avrebbero commesso frodi nei confronti dell'Erario, per una "mediazione" con appartenenti alla guardia di finanza ed all'agenzia delle entrate, tra cui i due indagati casertani. La mediazione sarebbe consistita nella dazione mazzette che sarebbero servite per omettere i controlli consentendo agli imprenditori di continuare a frodare lo Stato attraverso il sistema delle false fatture per evadere l'iva per decine di milioni di euro.

Sono in corso perquisizioni ed esecuzioni di misure cautelari nelle province di Napoli, Milano, Roma e Caserta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mazzette per maxi evasione da decine di milioni: 13 indagati
CasertaNews è in caricamento