rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità

Il ‘doppio volto’ della Reggia: tra degrado e boom di visitatori

Ben 80mila i visitatori a marzo grazie alle giornate gratuite, ma restano i problemi di manutenzione

Da un lato uno spettacolo desolante per i turisti, dall’altro i numeri impressionanti di visitatori che certificano un ‘brand’ ormai di respiro internazionale. È una Reggia di Caserta ‘double face’ quella guidata dal direttore ad interim Antonio Lampis, e ancora in attesa di una guida stabile dalle selezioni per il prossimo manager del Palazzo Reale vanvitelliano, con in gara 10 esperti.

Nella giornata di ieri infatti il Parco si è mostrato ai turisti in uno stato indecoroso: la vasca dei delfini era invasa dalle alghe, una sorpresa amara per i tanti visitatori che, sfruttando la bella giornata di primavera, hanno affollato il Parco e gli Appartamenti Storici. Problemi anche per i bagni, ancora una volta fuori uso tra lo stupore dei turisti.

Alghe alla Reggia

A fare da contraltare invece i numeri ‘nudi e crudi’ diffusi dalla direzione: nel mese di marzo sono stati 80.026 i visitatori, contro i 60.563 dello stesso mese dell'anno scorso, facendo segnare così un impressionante +32%. Dati ‘dopati’ dall’iniziativa #IoVadoAlMuseo del Mibac, con l’ingresso gratuito alla Reggia dal 5 al 10 marzo che aveva fatto registrare 16.509 presenze.

Oggi, primo aprile, si parte invece con i nuovi prezzi dei biglietti, che segnano un rincaro generale di quasi tutti i ticket disponibili per i turisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ‘doppio volto’ della Reggia: tra degrado e boom di visitatori

CasertaNews è in caricamento