menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bambini in bici tra cocci di vetro, il giallo della mancata raccolta arriva in Consiglio

Interrogazione al sindaco del gruppo ‘Caserta nel cuore’ dopo il caso rifiuti

La situazione di caos nella raccolta dei rifiuti vissuta nel week end a Caserta, con il ‘giallo’ dello stato di agitazione proclamato dai lavoratori del cantiere Ecocar e l’esposto in Procura del sindaco Carlo Marino, arriva fino al Consiglio comunale.

A chiedere una discussione nell’assise cittadina sono i consiglieri del gruppo ‘Caserta nel cuore’ Emilianna Credentino, Nicola Garofalo, Alessio Dello Stritto e Massimiliano Marzo, che hanno presentato una interrogazione sulla vicenda prendendo spunto da una problematica emersa nel fine settimana.

Nel documento inviato al sindaco, all’assessore De Michele e al presidente del Consiglio De Florio si fa infatti riferimento al rischio corso dai bambini impegnati domenica mattina nella manifestazione Bimbinbici, che “hanno dovuto pedalare in mezzo ai rifiuti di ogni specie e , particolarmente, in mezzo a pericolosissimi cocci di bottiglia, solito regalo che la cosiddetta Movida fa al nostro centro storico”.

Nell’interrogazione non manca una decisa stoccata al sindaco Marino: “Contrariamente a quanto dichiarato dal primo cittadino, la proclamazione dello stato di agitazione e, precisamente di sospensione delle attività di raccolta domenicali e straordinarie, era stata comunicata dalle rappresentanze sindacali già il 17 settembre”.

Per questo i consiglieri di ‘Caserta nel Cuore’ hanno chiesto nell’interrogazione “come mai non sono state prese contromisure preventive per limitare quanto meno il disagio ai turisti ed evitare il rischio ai minori”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento