Turisti a passeggio tra i rifiuti, il sindaco prepara una denuncia in Procura

Il mancato spazzamento dell'Ecocar dovuto al ritardo nei pagamenti

I rifiuti ammassati lungo le vie del centro di Caserta

Una denuncia alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per valutare possibili profili penali per quanto accaduto stamattina a Caserta, coi rifiuti lasciati a terra ed una città sporca in ogni angolo, che resterà comunque 'ben impressa' negli occhi dei turisti che si sono trovati oggi a passeggiare in centro. E' l'ipotesi che sta vagliando il sindaco del Capoluogo Carlo Marino per la mancata pulizia della città da parte della società Ecocar, che gestisce l'appalto rifiuti, ed alla quale è affidamento il servizio di spazzamento. 

Una risposta più dura rispetto alla 'linea morbida' da sempre adottata dal primo cittadino, che è stata ufficializzata in una nota dell'amministrazione comunale nella quale si legge: "Stamane gli addetti Ecocar non hanno provveduto alla pulizia del centro storico della città, per quanto si apprende, a causa di una agitazione improvvisa dei lavoratori nei confronti dell'azienda di cui sono dipendenti. L'Amministrazione rende noto di aver trasmesso all'azienda Ecocar un ordine di pulizia immediata, di stare per emettere in tal senso anche un'Ordinanza e di aver raccolto la documentazione utile ad una denuncia alla Procura della Repubblica su quanto accaduto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dietro il blocco del servizio di spazzamento ci sarebbe, dunque, un ritardo nel pagamento dello stipendio che sareebbe collegato a problemi amministrativi che hanno coinvolto la Ecocar, ormai giunta quasi alla fine della sua esperienza nel Capoluogo visto che, a breve, dovrebbe entrare in vigore il nuovo contratto con Energetikambiente che si è aggiudicata il 'mini appalto' che dovrebbe fare da apripista alla nuova gara milionaria, dopo che quella precedente è stata bloccata in seguito all'indagine della Dda che ha coinvolto lo stesso sindaco di Caserta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

  • Tre casertani positivi al tampone per il coronavirus

Torna su
CasertaNews è in caricamento