Caserta invasa dai 'millennials' per la Notte Bianca | FOTO E VIDEO

La città risponde presente alla grande festa: i negozi restano aperti

E' stata la notte dei "millennials" con migliaia di giovani che si sono riversati in strada, delle famiglie con tanti bambini a guardare la città illuminata e viva, dei commercianti che hanno mantenuto le luci accese e le saracinesche alzate: è stata la notte di Caserta e dei casertani.

Si è chiusa con un grande successo la Notte Bianca dell'Immacolata con la città che ha risposto bene alle tante iniziative in programma promosse da Bss Animation, Alessio Desgro e Genovese Management, con migliaia di persone che si sono riversate tra le strade della città. Dopo 11 anni dalla prima, storica, edizione, Caserta mette in mostra il suo lato migliore: una città vivace, colorata, viva e con una grande voglia di risalire chine e classifiche, una città che ha voglia di vivere e divertirsi tra le sue strade.

Tutti hanno risposto "presente". Dal pubblico ai negozianti che sono rimasti aperti. E tra quelli che maggiormente hanno "goduto" dello spettacolo ci sono i commercianti di corso Trieste che hanno rivisto la luce dopo giorni di buio. "Il corso dovrebbe essere sempre così - ha commentato Manolo Faraldo - E' un piacere restare aperti con tanta gente in strada. Queste manifestazioni fanno bene a Caserta, bisognerebbe organizzarle più spesso". E c'è anche chi ha approfittato per fare shopping notturno o semplicemente vedere qualcosa da piazzare sotto l'albero tra un panino dello Street Food ed un tango. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come detto, è stata la notte dei giovani casertani, dei millennials per i quali è stata la prima Notte Bianca. C'erano quelli della Mansarda Teatro dell'Orco che hanno fatto le loro incursioni teatrali in strada e girato per la città in tenuta "anni '20"; quelli che hanno invaso piazza Correra per la youtuber Asia Ghergo, quelli che sono stati a ballare in piazza Dante. 

L'ordine pubblico con il suo imponente piano ha retto. Tra piazza Redentore, via Mazzini, via Roma c'era un notevole presidio delle forze dell'ordine - Carabinieri, polizia, guardia di finanza e polizia municipale, con gli agenti che sono scesi in strada dopo le proteste dei giorni scorsi. Alla fine la serata è scivolata via senza particolari problemi se si escludono due risse - sedate dai presenti prima che degenerassero - in via Mazzini e corso Trieste oltre alla rapina di via Roma in apertura di serata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poco lavoro anche per il presidio sanitario di piazza Vanvitelli coordinato dalla Croce Rossa e svolto dalla stessa con la Croce E.L.A.M. (quest'ultima offerta dalla Genovese Management). L'unico intervento ha riguardato una signora 80enne che, nella calca di gente, ha avuto una crisi respiratoria ed è stata soccorsa sul posto. 

Ma in generale si può dire che tutto sia filato liscio. Anzi vien da chiedersi come mai non si organizzino più spesso manifestazioni del genere per una città che merita di vivere e divertirsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento