rotate-mobile
Attualità

La Cgil scende in piazza per Giulia e tutte le vittime di femminicidio

La marcia silenziosa con la Cisl e la Uil, poi il flashmob con le associazioni

Per il 25 novembre la Cgil Caserta è impegnata in due iniziative per la giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

Le donne che pagano il prezzo più alto nelle guerre, le donne vittime di violenza, discriminazioni, sfruttamento e disuguaglianze, le donne vittime di femminicidio, per mano degli uomini. Insieme, in piazza, per contrastare la cultura patriarcale che violenta, uccide ed emargina le donne.

Il primo appuntamento sarà la marcia unitaria con Cisl e Uil, patrocinata dal Comune di Caserta, che partirà da piazza della Prefettura alle 18, con una fiaccolata silenziosa contro il rumore delle bombe, fino a piazza Gramsci, dove saranno deposti dei fiori e una corona di alloro per Giulia. A seguire, alle 19, il flashmob con le associazioni, dove saranno previsti interventi e dove "faremo rumore", per Giulia e per tutte le donne emarginate, violentate, uccise in ogni angolo del mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cgil scende in piazza per Giulia e tutte le vittime di femminicidio

CasertaNews è in caricamento