rotate-mobile
Attualità Aversa

Nessun nuovo dipendente nell'ufficio dello scandalo permessi: procedura deserta

Pubblicate le graduatorie per la mobilità: ecco chi sono i 5 nuovi impiegati in Municipio. Nodo dirigente all'ufficio tecnico

Comincia a prendere forma la nuova pianta organica comunale ad Aversa così come voluto dal commissario straordinario Gerardina Basilicata, con il segretario generale Giovanni Schiano di Colella Lavinia.

A breve arriveranno in Comune 5 nuovi dipendenti a margine delle procedure di mobilità. Si tratta di Virginia Sarno e Ilaria Rammairone, vincitrici della selezione per i due posti di Funzionario amministrativo a tempo pieno, e Vincenzo Marino, vincitore della selezione per un posto di Istruttore amministrativo a tempo pieno. Ed ancora vincitrice della selezione per un posto di Funzionario contabile a tempo pieno e indeterminato è Teresa Russo mentre vincitore della selezione per un posto di Istruttore contabile a tempo pieno e indeterminato è Giuseppina Sacco.

Nessun nuovo rinforzo, invece, arriverà all’Ufficio Tecnico. Quando la commissione per la copertura di due posti, a tempo pieno e indeterminato, di “Istruttore Tecnico”, ex categoria giuridica C, si è riunita, non ha trovato alcun candidato che si è presentato per essere esaminato. Come evidenziato anche dalla magistratura nell’ambito dell’indagine che ha portato ai domiciliari il dirigente Raffaele Serpico ed il geometra (in pensione) Geppino Minale, “l’ufficio tecnico del Comune di Aversa è imbrigliato in un sistema clientelare”. Dall’inchiesta della scorsa settimana è scaturito come “Si è in presenza, in altri termini, di un ambiente corrotto e disfunzionale, ridotto ai minimi termini dalla incapacità gestionale e dalla costante connivenza dei pubblici funzionari ai privati che, più di altri, sanno sgomitare nel mucchio per realizzare i propri scopi”. E non meraviglia come i candidati alla mobilità abbiano scelto di rinunciare.

Concorsi per dirigenti

Continua anche l’iter concorsuale che porterà in Comune due nuovi dirigenti (uno per l’Area Tecnica e l’altro per quella amministrativa). Il 6 ed 8 maggio sono in programma gli orali per i sette candidati aspiranti alla guida dell’Area Tecnica che hanno superato le prove scritte e per i 6 candidati dirigente dell’Area Amministrativa. Entro 30 giorni dal termine delle prove è prevista anche l’assunzione in servizio. Il dirigente dell’area tecnica andrà a sostituire Raffaele Serpico attualmente ai domiciliari ma in servizio con un contratto a termine (art. 110 comma 1), che però da oltre un decennio è dirigente sempre con contratti a tempo. Una volta concluso l’iter concorsuale e risolte le vicende giudiziarie, Serpico tornerà al suo incarico precedente in Comune ovvero funzionario dell’Area Ambiente.

Al momento il Segretario Generale Schiano, il sub commissario Riccardelli ed il commissario straordinario Gerardina Basilicata starebbero attendendo l’esito del riesame per adottare i provvedimenti di sospensione dal lavoro del dirigente e soprattutto per nominare un facente funzione in attesa della conclusione del concorso. E proprio sul nome del dirigente cui affidare l’interim si registrerebbero alcune fratture. Al momento i dirigenti in servizio in Comune sono tre ovvero Gemma Accardo (area Finanziaria ed, ad interim, Patrimonio), Giovanni Gangi (Servizi al Cittadino ed, ad interim, Personale. Dirigente che, tra l’altro, dovrà affrontare il processo nell’ambito dell’inchiesta sui ‘Furbetti del Cartellino’) e Stefano Guarino (Area di Vigilanza). La scelta, quindi, potrebbe ricadere proprio su quest’ultimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun nuovo dipendente nell'ufficio dello scandalo permessi: procedura deserta

CasertaNews è in caricamento