rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Sport

Premio speciale Coni alla Casertana per il ritorno in serie C

In passerella l’ex portiere del Napoli Raffaele Di Fusco, il responsabile del beach soccer Nando Arcopinto. Il trofeo Famiglia Sportiva a quella degli olimpionici Ennio Falco e Tammaro Cassandro

Un premio speciale verrà consegnato, in occasione della tradizionale cerimonia di fine d’anno in programma lunedì 4 dicembre alle ore 17 nell’Aula Magna della Scuola Allievi della Polizia di Stato a Caserta, alla Casertana Calcio “per il ritorno in serie C”, un risultato meritato dalla formazione rossoblù, che sta dimostrando sul campo la legittimità della sua aspirazione di rientrare tra le big del campionato nazionale.

E sempre per il calcio il Trofeo “Leggenda dello sport” è stato attribuito a Raffaele Di Fusco, portiere del Napoli Calcio dal 1983 al 1998 con il clou negli anni 1986/87 e1989/1990 in coincidenza con la conquista dei primi due scudetti per i partenopei, guidati in attacco dalla star Diego Armando Maradona. Di Fusco, originario di Riardo, dove risiede, è stato anche allenatore, al termine della carriera da giocatore, delle giovanili del Napoli e di altre formazioni di serie B e Promozione.

A completare il tris di riconoscimenti al mondo del calcio il casertano Ferdinando Arcopinto, coordinatore della nazionale italiana di Beach Soccer per la Federazione Italiana Gioco Calcio, membro del Comitato Beach Soccer della Fifa, la federazione mondiale del calcio da spiaggia. Con il supporto organizzativo di Arcopinto gli azzurri hanno vinto tre campionati europei, due ori ai Giochi del Mediterraneo, due argenti ai Giochi Olimpici, due argenti ai Campionati del Mondo.

I premi assegnati dal Coni Caserta per i risultati 2023 si riferiscono ai campioni mondiali: Adriano Ciro Santarcangelo per il tiro dinamico con la pistola, ai duo di danza sportiva Daniela Varone e Ludovica Della Vedova, Anna Stellato e Ludovica Lieto; e per l’argento iridato della pugile Sirine Chaarabi. Inoltre per i campionati europei gli ori di Tammaro Cassandro nel tiro a volo skeet, di Pasquale D’Aniello allenatore nazionale femminile under 17 di volley, di Pierluigi Sagnella biliardo 5 birilli a squadre; gli argenti di Sara Kowalczyc nella scherma, Antonio D’Errico nel 400 ostacoli su pista, Antonio Romano nella cinofilia sportiva. Infine riconoscimenti ai campioni italiani assoluti: Ewa Borowa nella scherma, Maria Grazia Perretta nelle Armi Sportive, Antonietta Tana nel tiro a segno con pistola, Giancarlo Tazza nel tiro a volo skeet,  Roberta Varricchione nella corsa 100 km. Significativi gli attestati per i risultati alle Universiadi Chengdu per l’oro di Antonella Crispino nel nuoto 200 farfalla, e per gli argenti di Antonietta Cesarano nel nuoto staffetta 4x100 e Tammaro Cassandro nel tiro a volo skeet.

Gli altri premi speciali sono quelli indicati dalle Associazioni Benemerite: Stelle al Merito Sportivo a ricordo di Rosario De Felice, scomparso di recente, sopravvissuto al tragico incidente della formazione giovanile della Juve Caserta; Panathlon Club a Salvatore De Falco, componente nazionale paralimpica di scherma; Unione Veterani a Patrizia Aletta campione europea master nel lancio del martello; Unione Stampa Sportiva al giornalista Andrea Ferraro. Inoltre a ricordo dei dirigenti Coni del passato sono stati indicati per il Premio Egidio Amato la psicologa dello sport e consulente nella Federazione Pallacanestro e del Gruppo Allenatori Nazionali di Basket, Tonia Bonacci; per il Trofeo Michele Accinni il fondatore del pattinaggio a Caserta Domenico “Mimmo” Longobardi; per il Trofeo Antonio Giannoni il play della nazionale italiana di basket campione d’Europa e quinta ai campionati mondiali Danilo D’Orta; per il Trofeo Atos Giorgio Lugni il Sottufficiale Paracadutisti in servizio alla Brigata Garibaldi Felice Toscano, peraltro fiduciario dei giudici di gara dell’atletica. Il premi “Casertani nel mondo”, oltre che a Ferdinando Arcopinto, andrà ad Aristide Guerriero preparatore atletico nelle nazionali di rugby del Brasile, della Nuova Zelanda e del Giappone.

Ultimi significativi riconoscimenti quelli della “Famiglia Sportiva” quest’anno attribuito alla famiglia Falco-Cassandro con Ennio Falco, campione olimpico nel tiro a volo skeet, campione mondiale ed europeo; il nipote Tammaro Cassandro, olimpionico dei Giochi di Tokio nel tiro a volo skeet, campione mondiale ed europeo; ai loro familiari Isabella Falco, presidente Asd Tiro a volo Falco di S. Angelo in Formis che dirige con la sorella Ivana; e il papà di Tammaro, cioè Franco Cassandro, dirigente della Federazione Italiana Tiro a Volo.

La cerimonia che è patrocinata dalla Polizia di Stato e si avvale della collaborazione del Centro Orafo Tarì e dell’azienda M.& M. Primo Emporio, si concluderà con la consegna di un riconoscimento al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, che ha sede presso la Scuola Agenti della Polizia di Stato a Caserta ed è composto da campioni olimpici, mondiali, europei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio speciale Coni alla Casertana per il ritorno in serie C

CasertaNews è in caricamento