rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
social Capua

Rilanciare il castello di Carlo V col 'sogno' Unesco

Sopralluogo del delegato Fai al fine di inserire la struttura nell'iniziativa relativa alle giornate Fai d'autunno

Rilanciare e aprire al pubblico il Castello di Carlo V a Capua. Nella giornata di oggi (20 giugno) l'architetto Dante Specchia, capodelegazione del Fai della provincia di Caserta, ha eseguito un sopralluogo su iniziativa del presidente regionale del Fai Campania Michele Pontecorvo Ricciardi. In questo modo si avvia l'iter, fortemente voluto anche dall'amministrazione comunale, al fine di rendere la struttura visitabile durante le giornate Fai d'autunno 2023, previste nel terzo weekend di ottobre.

L’intento, attraverso questo sopralluogo, è quello di rilanciare il patrimonio storico-artistico ed architettonico della città di Capua. In particolar modo il Castello di Carlo V attualmente è un monumento intercluso in un’area militare e dunque non accessibile in condizioni ordinarie. L’interesse manifestato da parte del Fai al patrimonio del Comune di Capua mira anche alla proposta di una eventuale candidatura del Castello di Carlo V a sito Unesco.

L’amministrazione comunale sta lavorando, da parte sua, al protocollo d’intesa con il Demanio Regionale, il Demanio dello Stato e la Soprintendenza della Provincia di Caserta, per la valorizzazione di tutto il sistema delle fortificazioni della città, mentre sono attualmente già in affidamento i primi bandi di concessione e valorizzazione del Bastione Sperone e della ex Polveriera austriaca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rilanciare il castello di Carlo V col 'sogno' Unesco

CasertaNews è in caricamento