rotate-mobile
Politica Marcianise

In 14 si dimettono in Consiglio. L'amministrazione si chiude con la lite Abbate-Letizia

Il consigliere d'opposizione protocolla il documento di sfiducia ed attacca la presidente: "Questa seduta non può continuare. Sta commettendo un abuso"

Un consiglio comunale lampo quello andato in scena a Marcianise e che si è aperto con l'annuncio del consigliere d'opposizione Dario Abbate delle dimissioni di 14 consiglieri comunali su 25 con cui è stata determinata la fine della consiliatura. 

"Le consegno nelle mani del segretario comunale - ha dichiarato Abbate - Questo consiglio non ha motivo di continuare". Abbate ha consegnato il documento di dimissioni da parte di sua e di Raffaele Delli Curti, Raffaele Guerriero, Francesco Lampitelli, Giuseppe Moretta, Antimo Rondello, Pasquale Salzillo, Alessandro Tartaglione, Antonio Tartaglione, Lina Tartaglione, Giovan Battista Valentino, Francesca Tortora, Paola Foglia ed Anna Arecchia. 

Nonostante le dimissioni, la presidente del consiglio Angela Letizia ha dato la parola al consigliere  Giandomenico Colella che ha iniziato la sua arringa: "C'erano delibere importanti e se ci sono danni erariali questi vanno addebitati a chi di dovere", ha detto prima di essere interrotto da Abbate.

Ne è nato un battibecco con la stessa presidente Letizia: "Lei sta commettendo un abuso", ha tuonato Abbate che si è rifiutato di spegnere il microfono impedendo così ad altri di prendere la parola. Nel frattempo le dimissioni sottoscritte dinanzi al notaio sono state protocollate (numero protocollo 51997 del 30 settembre 2022). Alle 19,39 la presidente del consiglio Letizia ha dichiarato chiusa la seduta e con essa la fine dell'esperienza dell'amministrazione Velardi bis. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In 14 si dimettono in Consiglio. L'amministrazione si chiude con la lite Abbate-Letizia

CasertaNews è in caricamento