rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica

Affidata anche l'ultima delega libera, il rimpasto degli assessori torna nel dimenticatoio

Ancora mugugni in maggioranza dopo la firma di Marino del decreto 'pro Casale'

L'ultima delega libera è stata affidata ed ora il rimpasto in giunta che tanto si attendeva sembra essere più distante. La scelta del sindaco di Caserta Carlo Marino di affidare la delega a Traffico e Mobilità, insieme alla Polizia Municipale, all'assessore Emiliano Casale (che già aveva le deleghe a Programmazione dello sviluppo produttivo della città, SUAP, Mercati, Eventi) ha quasi il sapore della nuova porta chiusa in faccia al gruppo composto da Gianluca Iannucci e Pasquale Antonucci che miravano a portare nell'esecutivo l'avvocato Raffaele Piazza

Tra rinvii e ragionamenti aperti, sono passati praticamente 10 mesi da quando doveva arrivare la firma sul decreto per l'avvocato socialista (era la vigilia di Natale dello scorso anno), ma l'incarico non è mai arrivato. Si attendeva, adesso, che passasse l'estate per mettere mano a quel rimpasto di giunta, con tanto di richieste firmate da Antonucci e Iannucci, spalleggiati in questo caso anche dai consiglieri Giovanni Megna e Roberto Peluso, ma adesso cambia di nuovo tutto. 

Il fatto che Marino abbia deciso di affidare, quasi in silenzio, le ultime deleghe disponibili a Casale (che sarebbero poi i settori che erano stati promessi a Piazza ed ai due consiglieri) manifesta la volontà del sindaco di non cambiare praticamente nulla. Ora già si sentono nuovi mugugni e mal di pancia, come del resto ce ne sono stati anche in passato, ma pensare che possa tramutarsi in atti 'veri' di ribellione politica, dati i precedenti, appare davvero difficile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affidata anche l'ultima delega libera, il rimpasto degli assessori torna nel dimenticatoio

CasertaNews è in caricamento