Regionali, il riconteggio mette in bilico la Iodice: Stellato ‘recupera’ 88 voti

Il secondo di ‘Noi Campani’ ora a 10 preferenze dal seggio ed ha contestato un’altra ventina di voti mancanti. Assegnate 697 presenze anche a Roberto Cusano che supera Pagano in Campania Libera

Maria Luigia Iodice e Steve Stellato

Roberto Cusano vince la propria battaglia per il riconteggio dei voti. Il sindaco di Ruviano, che era candidato nella lista ‘Campania Libera’, si è visto, infatti, attribuire dalla commissione elettorale per la circoscrizione di Caserta (dopo il ricorso presentato dall’avvocato Renato Labriola) 697 preferenze personali che non erano state riportate nei verbali e relative alle sezioni di Dragoni e Ruviano. Voti che permettono al sindaco matesino di balzare in testa alla lista, diventando il più votato davanti all’ex sindaco di Casaluce Rany Pagano, seppur questo non basterà per poter scattare in consiglio regionale, visto che nella circoscrizione casertana la lista a supporto di Vincenzo De Luca non è riuscita a raggiungere i voti necessari per conquistare il posto in consiglio regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In bilico il seggio in Noi Campani

Molto più interessante, invece, la partita che si sta giocando nella lista ‘Noi Campani’, dove, a seguito di verifica richiesta dal candidato Steve Stellato di Bellona, finito secondo dietro Maria Luigia Iodice di Marcianise, con uno scarto di appena 98 voti. Ma dopo il riconteggio effettuato dalla commissione elettorale (anche in questo caso il ricorso è curato dall’avvocato Labriola), alla Iodice sono state eliminate 60 preferenze in una sezione di Marcianise, mentre Stellato ne ha recuperate 28 a San Prisco. Numeri che restringono ancor di più la differenza tra i due candidati alla Regione, assottigliata adesso a 10 preferenze appena. E col dubbio che vi possano essere altri voti ancora da assegnare al candidato di Bellona, che ha chiesto la verifica di un’altra ventina di voti che non gli sarebbero stati assegnati. La partita, dunque, sembra ancora apertissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento