rotate-mobile
Politica

Provinciali. Il Pd frena su Magliocca: 48 ore per decidere

Moderati, Noi Campani ed Italia Viva uniti sul presidente uscente. Rischio spaccatura

Vertice a Napoli del centrosinistra casertano per discutere delle prossime elezioni provinciali. Il tavolo è stato convocato dal deputato del Pd Piero De Luca ed ha visto la partecipazione dei consiglieri regionali Gennaro Oliviero, Giovanni Zannini, Vincenzo Santangelo, Maria Luigia Iodice, oltre che dell’assessore regionale Nicola Caputo e degli ex consiglieri regionali Stefano Graziano e Luigi Bosco.

Sul tavolo è arrivata la proposta ufficiale di sostenere la candidatura del presidente della Provincia uscente Giorgio Magliocca, praticamente ad un passo dall’addio da Forza Italia, sostenuto da Moderati, Noi Campani ed Italia Viva. Il nodo resta il Partito democratico che non sembra avere alcuna intenzione e di appoggiare un candidato proveniente dal centrodestra. Anzi, dal Pd è arrivata anche la proposta a superare il nome di Magliocca, lasciando agli stessi gruppi l’indicazione di un altro nome.

Ma il fronte è apparso più che unito: solo Magliocca sul tavolo. A questo punto il Partito democratico ha preso tempo: 48 ore di riflessione per decidere cosa fare. Il rischio spaccatura è molto forte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provinciali. Il Pd frena su Magliocca: 48 ore per decidere

CasertaNews è in caricamento