Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Dal ‘no’ al selfie: Marino prova tutto per convincere Marzo

Il sindaco uscente a casa di uno dei creatori del ‘listone’ accompagnato dal consigliere Massimo Russo

Come cambiano i tempi. Cinque anni fa, l’allora candidato sindaco del Partito democratico Carlo Marino chiudeva ogni possibilità di ingresso della coalizione della famiglia Marzo, ‘costringendo’ Massimo Marzo a trovare spazio nella lista di Forza Italia a supporto di Riccardo Ventre.

Una scelta dettata da una coalizione molto forte, che non aveva bisogno di un surplus di voti come quelli che portavano in dote i Marzo (742 quelli portati a casa cinque anni fa). Oggi, invece, le cose sembrano essere cambiate. Al punto che è il sindaco di Caserta Carlo Marino, oggi nuovamente candidato del Pd, a recarsi a casa di Paolo Marzo, accompagnato dal consigliere comunale Massimo Russo, per tentare di convincerlo a candidarsi nella sua coalizione. O meglio, di portare il listone in dote a Marino.

Perché Paolo Marzo è uno degli ideatori della lista ‘Insieme’ della quale dovrebbero far parte anche due assessori uscenti della giunta Marino (Emiliano Casale e Dora Esposito) oltre ad altri candidati (lo stesso consigliere Massimo Russo col collega Lorenzo Gentile) che potrebbero garantire un ottimo consenso in termine elettorali.

Una lista che fa “gola” a tanti candidati sindaci. In primis a Marino che per convincere Marzo (sicuramente tra i più restii ad andare col sindaco Pd) non ha lesinato sforzi, al punto di portarsi fino a casa sua e scattare anche un selfie poi pubblicato sui social accompagnata dalla frase “Tre compagni di viaggio”. In realtà, da quello che risulta a Casertanews, la partita ancora non è chiusa. Martedì è in programma un’altra riunione dei candidati della lista e la decisione ufficiale potrebbe ancora slittare di qualche giorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal ‘no’ al selfie: Marino prova tutto per convincere Marzo

CasertaNews è in caricamento