Martedì, 28 Settembre 2021
Politica Santa Maria Capua Vetere

Elezioni. Santillo ‘schiera’ sei parlamentari. "Vinceremo al ballottaggio"

Ronzulli: "La città aspetta il suo primo sindaco donna". Lollobrigida è certo del successo

Ben sei parlamentari schierati per Gabriella Santillo questa mattina nel corso della conferenza stampa che si è svolta presso il Moma a Santa Maria Capua Vetere. Con il capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia Francesco Lollobrigida, c’erano i colleghi di partito il deputato Giovanni Russo e la senatrice Giovanna Petrenga. A questi si aggiungono gli esponenti di Forza Italia la senatrice Licia Ronzulli, strettissima collaboratrice dell’ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi, il coordinatore regionale senatore Domenico De Siano e quello provinciale il deputato Carlo Sarro.

"Una città che Cicerone definiva l’altra Roma non può essere ridotta così com’è negli ultimi venti anni a causa delle gestioni di sinistra – ha spiegato Lollobrigida – per valorizzare l’enorme potenziale che ha Santa Maria Capua Vetere, il centrodestra si è affidato a Gabriella Santillo e alla sua coerenza. Consigliere comunale, capogruppo in provincia, dirigente di partito ha le competenze per cambiare le sorti della città. Sono convinto che a Santa Maria Capua Vetere si andrà al ballottaggio e qui il peso delle clientele che aiutano la Sinistra svanirà consegnando nelle mani dell’amministrazione di centrodestra la guida della città. Al ballottaggio si confrontano le persone, le loro storie, i loro valori: è per questo che Gabriella Santillo sarà il prossimo sindaco di Santa Maria Capua Vetere".

Una convinzione espressa anche dalla senatrice Ronzulli. "Sono certa che Santa Maria Capua Vetere con Gabriella avrà il suo primo sindaco donna" ha sottolineato l’esponente di Forza Italia. Il braccio destro di Berlusconi è rimasto fortemente colpito dall’intervento della Santillo per la passione, la grinta e la competenza manifestata. "Era ora tra l’altro che ciò avvenisse – ha spiegato - Le donne hanno una marcia in più e ho avuto modo di verificare che il coraggio e la grinta che la Santillo ha risulteranno determinanti per dare a Santa Maria Capua Vetere quell’amministrazione che merita".

Alla conferenza erano presenti anche il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Alfonso Piscitelli, il coordinatore provinciale Marco Cerreto, il coordinatore provinciale della Lega Salvatore Mastroianni e quello cittadino di Forza Italia Francesco Russo. Nel suo intervento la Santillo è stata continuamente interrotta da applausi per le emozioni regalate, la determinazione con i quali con la chiarezza di sempre, ha espresso la sua idea di città. "Con tutta la squadra abbiamo lavorato per costruire un programma elettorale che possa permettere di rilanciare la città, il sindaco Mirra non ha avuto questo problema perché ha ancora il programma di cinque anni fa visto che nel suo mandato non ha fatto nulla di quello che ha promesso per Santa Maria Capua Vetere – ha tuonato la consigliera provinciale – la politica non è un gratta e vinci che consente di accomodarsi per anni in consiglio comunale. E’ impegno, passione, coerenza. Quando mi è stato offerto di diventare vicesindaco per restare in maggioranza ed avallare l’accordo con il Pd sulla presidenza dell’ente rifiuti a Mirra ho preferito passare da sola all’opposizione. Qualcuno mi ha chiamato pazza, mi hanno criticato e deriso, ma sono felice di esserlo se questo vuol dire dimostrarsi coerenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. Santillo ‘schiera’ sei parlamentari. "Vinceremo al ballottaggio"

CasertaNews è in caricamento