Politica

Regionali 2020. Il segretario Pd: “Io candidato? Non sono un tappabuchi”

Cimmino manda un messaggio a Graziano ed Oliviero: “Hanno 24 ore per darmi un candidato a testa”

Il segretario provinciale del Pd di Caserta, Emiddio Cimmino

“Io candidato alle regionali? Non credo che possa essere mai possibile”. Emiddio Cimmino, segretario provinciale del Partito democratico di Caserta, spegne così sul nascere l’ipotesi che aveva preso forza negli ultimi giorni di un suo inserimento in lista, viste le difficoltà a trovare candidati maschi per le elezioni di settembre. Cimmino spiega che la sua candidatura non può essere presa in considerazione “sia per il ruolo istituzionale che rivesto sia perché, nella mia vita, non sono mai stato un tappabuchi. Le cose che voglio fare le scelgo da me”.

Intanto il tempo stringe e martedì in direzionale regionale Cimmino dovrà presentare la lista completa degli 8 candidati alle regionali del collegio di Caserta, ma è complicato trovare due candidati maschi in una pietra che prevede due consiglieri regionali uscenti come Gennaro Oliviero e Stefano Graziano che hanno praticamente ‘cannibalizzato’ il partito. “Tocca a loro darmi indicazioni per i due candidati: uno a testa - aggiunge Cimmino - hanno 24 ore di tempo per farlo per poter arrivare alla direzione di martedì con la lista pronta. Altrimenti ne vedranno delle belle...” chiosa il segretario. Il messaggio è chiaro: ora la palla passa ai due consiglieri regionali uscenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali 2020. Il segretario Pd: “Io candidato? Non sono un tappabuchi”

CasertaNews è in caricamento