rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Politica Orta di Atella

Elezioni. Frecciata del senatore 5 Stelle all'ex collega di partito

Di Micco è stato uno dei promotori di 'Orta in Movimento' per Gaudino, il vicepresidente del M5s Santillo lo bacchetta pubblicamente

Archiviato il ballottaggio nel capoluogo Caserta e, già da due settimane, le amministrative in altri 30 comuni della provincia, all'appello manca solo Orta di Atella. La città dell'Agro aversano è l'unica ancora in campagna elettorale. Andrà al voto il 7 novembre, assieme ai comuni sciolti per camorra. La città, per anni devastata dalla speculazione edilizia e dalla mano della criminalità organizzata, torna al voto dopo due anni dallo scioglimento dell'amministrazione comunale per "accertati condizionamenti da parte delle locali organizzazioni criminali". Orta che, fino a pochi giorni dalla presentazione delle liste, non aveva candidati alla carica di sindaco. Il 7 novembre saranno in due a sfidarsi: Vincenzo Gaudino e Gianfranco Arena. Tra i supporter di Gaudino c'è, senza dubbio, l'ortese Fabio Di Micco: l'ex senatore del Movimento Cinque Stelle, espulso dal M5s al momento dell'insediamento del Governo Draghi (non votò la fiducia), è stato uno degli artefici della lista civica 'Orta in Movimento' che appunto sostiene Gaudino. Ma non solo perché al momento della presentazione delle liste in Municipio Di Micco era lì con Gaudino ed Enzo Tosti a farsi immartolare in uno scatto che aveva tanto il sapore di 'patto politico'.  Quello che però non sta andando giù anche ai vertici nazionali, regionali e provinciali è che Di Micco nonostante non sia più un esponente del M5s continua a 'pensare' al Movimento e non a caso l'ha riportato anche nel nome della lista civica. Nella discussione è entrato, a dire il vero a gamba tesa, Agostino Santillo, vicepresidente del gruppo M5s al Senato: "Alle elezioni amministrative di Orta di Atella, l'unico Comune campano dove si andrà al voto il 7 novembre prossimo perché sciolto per infiltrazione mafiosa, il Movimento 5 Stelle non parteciperà né con una propria lista, né con alcun candidato. Mi preme ricordarlo affinché i cittadini sappiano che non ci sono esponenti o candidati legittimati a parlare per conto del Movimento 5 Stelle".

Una bacchettata vera e propria all'ex collega di partita. Una bacchettata che accende ancora di più una già infiammata campagna elettorale. La risposta non è tardata ad arrivare. "Il Senatore Agostino Santillo deve avere davvero poco lavoro da fare per aver dedicato il suo tempo a far pubblicare un articolo in cui ha sentito il bisogno di puntualizzare che il “suo” M5S, quello che è scomparso in tutti i comuni italiani e che si è limitato a fare l’ancella del PD dove ha messo consiglieri, non ha presentato una lista ad Orta di Atella" ha scritto il senatore Di Micco sui social. "Santillo, che Orta di Atella ha bisogno di trovarla sullo stradario perché qui non si è mai visto, non conosce le dinamiche territoriali né i problemi che attanagliano la nostra cittadina né si è mai impegnato minimamente per conoscerli o risolverli. Dovrebbe dunque occuparsi del “suo” territorio, Casapulla, dove il M5S è del tutto defunto (forse perché ha un rappresentante in Parlamento che non è stato in grado di mantenerlo in vita). Forse a Santillo, che deve la sua fama ad un circolino interno che lo ha sempre “pompato” permettendogli di candidarsi continuamente a più ruoli e di ricoprire quello di facilitatore in maniera pessima (altrimenti sarebbe stato almeno in grado di fare una lista sua) preme di più provare a ledere o a sabotare le brave persone che non si sono piegate alla linea di compromesso che tanto è cara a lui".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. Frecciata del senatore 5 Stelle all'ex collega di partito

CasertaNews è in caricamento