Comunali 2020. Il fronte anti-Caterino pensa a Serao candidato sindaco

Il medico sembra essere l'unica persona pronta a sfidare il primo cittadino uscente di San Cipriano d'Aversa

Dopo 6 anni di amministrazione comunale targata Vincenzo Caterino a fine settembre i cittadini di San Cipriano d’Aversa torneranno alle urne per scegliere il proprio primo cittadino anche per i prossimi 5 anni. Caterino sta già lavorando da mesi alla ricandidatura ed ha piazzato un ‘colpo’ chiudendo praticamente un accordo con la minoranza sancito anche con un brindisi nell’aula consiliare. Una decisione che ha fatto storcere un po’ il naso soprattutto ai dissidenti della prima ora che infatti si sono attivati per costruire una lista civica che possa dare filo da torcere al primo cittadino uscente. 

Le prime indiscrezioni parlano di candidati ‘forti’ come Giuseppe Della Gatta, Carlo Di Puorto, Daniele Di Puorto, Leonardo Quadrano, Antonio Diana e Luca Pagano ma ad oggi manca il candidato sindaco che potrebbe essere il medico Michele Serao, che conosce bene il territorio e sta cercando di aggregare sotto al suo nome. Si inizia a parlare in città di questo ‘treno che fischia ma non parte’, a dimostrazione del fatto che comunque, dopo numerosi incontri, non si riesce a trovare una quadra su un nome o comunque che possa dare forza ad un progetto politico da anteporre al sindaco uscente. Anche oggi è previsto un altro incontro al quale parteciperanno Ulderico Di Bello, Annunziata Serao, Silvestro Diana, Fortunato Griffo, Saverio Guida, Giulio Cerqua, Franco Misso e Pasquale Cerullo, oltre ovviamente al papabile candidato sindaco Michele Serao. 

Dalla ‘sponda’ maggioranza invece si inizia a ragionare sul programma elettorale col sindaco uscente Vincenzo Caterino che sta preparando un documento che possa rappresentare alla cittadinanza tutte le opere portate a conclusione in questi 6 anni (5 anni più uno a causa del Covid-19). Con lui, fianco a fianco, ci saranno anche gli ex consiglieri di opposizione Salvatore Cioffo, Rino Di Bona e Gennaro Di Bonito che hanno firmato il ‘patto’ verso le elezioni. Non è ancora chiaro se si candideranno direttamente oppure se daranno un supporto esterno al sindaco uscente. Fatto sta che ad oggi l’intero consiglio comunale è ‘gestito’ da Caterino che quindi ha ‘carta bianca’ su tutte quelle che sono le iniziative da portare avanti sul territorio. 

Ad oggi poi non pare che possano esserci grosse novità da altri schieramenti politici perché appare abbastanza evidente che si debba andare in una sfida uno contro uno per evitare quello che è accaduto 6 anni fa con più liste che andarono a ‘scontrarsi’ tra di loro con oltre 60 candidati e con la raccolta delle firme che avvenne praticamente a poche ore dalla presentazione delle liste in Municipio.

Era il 2014 quando all’esterno del Municipio di San Cipriano d’Aversa ci fu un vero e proprio ‘dramma’ con candidati che portavano in Comune parenti, familiari e amici stretti per firmare il documento della candidatura. Scene assurde in un periodo difficile dopo il commissariamento. Scene che non dovranno ripetersi anche questa volta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento