Politica

Comunali 2021. Il Pd si riorganizza. "Coalizione forte per la vittoria"

Il segretario cittadino sfida il sindaco uscente: "Presenteremo una civica, aperti al confronto con Italia Viva e Movimento Cinque Stelle"

Il segretario del Partito democratico di Parete, Paolo Falco

Il sindaco uscente, Gino Pellegrino, ha già annunciato la sua volontà di ricandidarsi per la guida del Municipio di Parete per altri 5 anni e ora cerca di organizzarsi anche il gruppo di opposizione, frastagliato tra esponenti del Partito democratico, Italia Viva e Movimento Cinque Stelle. C'è un percorso politico tutto da costruire per gli esponenti di una minoranza, soprattutto quella del Pd, che ha perso alcuni elementi importanti, come l'ex assessore Marilena D'Angiolella o Luigia Martino, passata nel gruppo di Italia Viva mentre la maggioranza, nonostante qualche naturale 'mal di pancia', ha portato a termine la consiliatura con gli 11 che l'hanno iniziata ormai 4 anni e mezzo fa.

In vista delle amministrative e della riorganizzazione interna anche del Partito democratico il segretario del Partito democratico, Paolo Falco, ha sottolineato la volontà di "costruire una coalizione forte. Sicuramente sarà un percorso civico, aperto alle altre forze politiche presenti sul territorio. Chiaramente non faremo una lista per partecipare, come Pd abbiamo il dovere di costruire una squadra che possa lottare per la vittoria".

L'obiettivo è sicuramente importante ma c'è una sorta di montagna da scalare, anche in virtù appunto delle divisioni nate anche nel corso degli anni. Ovviamente ogni competizione elettorale deve partire con il sogno della vittoria e quindi Falco ribadisce che "c'è la necessità di fare squadra, con già numerosi appuntamenti e incontri saltati o rinviati a causa di questo Covid che non permette riunioni tra più persone. Chiaramente siamo aperti ad un confronto sia con Italia Viva che con il Movimento Cinque Stelle. Si sta lavorando su un percorso politico che ci porti alla defizione di una lista civica che possa competere con il sindaco uscente Pellegrino, e quello su cui dobbiamo lavorare è un piano quinquennale condiviso da tutti che sia da alternativa all'attuale squadra di governo di Parete".

Ovviamente nomi neanche a pensarne per la candidatura a sindaco: "E' ancora presto per decidere un leader, come abbiamo sempre fatto, in piena democrazia saremo tutti noi a scegliere la guida della nostra civica. Noi vogliamo costruire prima un gruppo e poi scegliere un rappresentante, non come sta facendo il sindaco uscente che invece 'raccoglie' candidati intorno alla sua figura".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali 2021. Il Pd si riorganizza. "Coalizione forte per la vittoria"

CasertaNews è in caricamento