Politica

Elezioni. 'Alleanza' ora vuole allargare al Pd prima di scegliere il candidato sindaco

Nuova riunione per trovare una sintesi: ecco chi c'era al tavolo

Gaetano Argenziano e Giuseppe Glorioso

Proseguono, in vista dell’appuntamento elettorale di ottobre, i lavori per la costituzione della grande “Alleanza per Capodrise”. Il 12 luglio, in piazza Giannini, si è tenuta una nuova riunione del comitato promotore: tra i tanti, per il Movimento Civico per Capodrise erano presenti Franco Martone e Donato Negro; per Viviamo Capodrise, Paolo Maietta; per Rinnovamento per Capodrise ha partecipato, invece, Giuseppe Glorioso; mentre per Capodrise insieme, Gaetano Argenziano.

L’Alleanza sarà uno spazio civico nel quale troveranno legittima cittadinanza tutte le forze e tutti coloro che vogliono contribuire, attraverso la partecipazione diretta e attiva, alla ricostruzione di un nuovo orizzonte etico e sociale. Dopo l’interesse suscitato dalla prima nota ufficiale, il comitato promotore ribadisce che “Alleanza per Capodrise è un progetto di lunga prospettiva per ridare alla comunità un’identità, nuovi riferimenti culturali, una solida guida amministrativa e un futuro alle nuove generazioni. È stata concepita come un laboratorio aperto al dialogo senza pregiudizi né steccati ideologici, purché il confronto si fondi sulla discontinuità rispetto al passato e ai danni provocati dalla maggioranza capeggiata dal duo Angelo Crescente-Vincenzo Negro”.

“Stiamo riscontrando – commentano i promotori – la voglia di voltare pagina; questa diffusa esigenza di cambiamento, ne siamo certi, sarà confermata dalla prova alle urne. Nel frattempo, sentiamo il dovere di costruire un modello di sviluppo condiviso capace di superare la stasi e la sfiducia che, purtroppo, si registrano in ogni settore. I cittadini si aspettano da noi la creazione di un sentiero dove i più giovani possono lavorare fianco a fianco a chi ha più esperienza ed essere protagonisti di una politica al servizio della città”.

Nell’agenda dell’Alleanza ci sono l’invito ad una riunione al Partico democratico e a tutte le forze di opposizione del territorio per verificare eventuali consonanze di idee, l’individuazione della candidata o del candidato a sindaco e l’avvio della redazione del programma di governo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni. 'Alleanza' ora vuole allargare al Pd prima di scegliere il candidato sindaco

CasertaNews è in caricamento