ELEZIONI Salta l'accordo con Pd e Psi, CambiamOrta all'attacco

"Profondamente delusi dall'esito delle trattative"

I membri del coordinamento di CambiamOrta

Non c’è accordo tra il Pd, il Partito Socialista ed il movimento ‘CambiamOrta’ per le prossime elezioni amministrative. E la volontà dei due partiti di continuare sulla strada del centrosinistra ha portato ad una reazione forte del movimento per un “esito inaspettato e profondamente deludente”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Alla proposta di una sintesi programmatica che coinvolgesse, senza barriere e steccati, quanti avessero in animo di lavorare seriamente alla costruzione di un quadro politico e amministrativo stabile e proficuo, i due partiti hanno contrapposto solo artificiose, astruse e deliranti argomentazioni pseudo-politiche.  Siamo rimasti fortemente sorpresi come di fronte alle macerie culturali, sociali, morali e politiche di un intero Paese, provocate da un sistema politico del quale tantissimi dei politici nostrani hanno consapevolezza e conoscenza approfondita, i segretari dei due partiti storici PSI e PD non trovano di meglio che imporre, come premessa all’implementazione di un progetto serio e proficuo  per Orta, l’accettazione incondizionata  del loro “credo ideologico” e di un fantasioso bando di selezione con articolati e stringenti criteri per la scelta del sindaco e dei candidati consiglieri per evitare che gli stessi presentino nel loro DNA “scorie genetiche” dell’ultimo ventennio politico e amministrativo.  Cosa ancor più grave e ridicola è che a rimarcare questo improvviso e improvvido “puritanesimo” sia stato il segretario del PSI che, assecondato nelle sue astrusità politiche da qualche compagno di partito e da alcune anime del PD, dopo aver bruciato un suo candidato sindaco, gettato ombre e discredito sull’operato dei suoi stessi rappresentanti che occupavano importanti e delicati ruoli nell’ultimo governo cittadino, in aspra polemica con i suoi compagni di partito e in aperto contrasto con le direttive politiche provinciali ha sancito, nella piena solitudine, una confusa e ondivaga linea politica personalizzata. Forse alla base degli strani comportamenti di alcuni amici dei due partiti storici, c’è il patetico e disperato tentativo di ricercare un “povero cristo velato” come candidato sindaco, dietro cui nascondere la loro conclamata (si badi bene, da loro stessi) impresentabilità che cercano, con artificiosi criteri e in modo interessato, di estendere a tutti i cittadini ortesi che hanno respirato l’aria politica dell’ultimo ventennio. Una ridicola operazione di “lifting politico” che dovrebbe consentire ai registi occulti, sacrificando non solo il “povero cristo” sull’altare delle loro ambizioni personali ma anche ciò che resta del tessuto urbano-economico-sociale ortese, di accentrare nelle loro mani il controllo dell’intero processo amministrativo e regalare ai nostri concittadini solo la sensazione di un effimero cambiamento. Ancora una volta si sceglie la strada dell’irresponsabilità e si tenta di far svanire la possibilità di costruire un vero progetto di rinascita del nostro Paese, favorendo processi politici e amministrativi artificiosamente divisivi, al fine di ritagliare, nelle indegne e stantie dinamiche aggregative dell’eventuale ballottaggio, spazi personali di potere politico e gestionale.   A questo punto della storia crediamo si debba esprimere piena e convinta contrapposizione al fallimentare progetto PSI-PD e trovare sintesi e convergenze con chi ha veramente voglia di cambiare, nei metodi, nei contenuti e negli atteggiamenti, il destino di questo paese. Occorre amare il paese per cambiarlo in meglio e faremo ogni sforzo perché questo cambiamento si concretizzi attraverso persone che intendano “dare” e non “ricevere” dal loro impegno politico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento temporale sul casertano: strade allagate. E' già caos | FOTO E VIDEO

  • Tra i rifiuti spunta una fattura: vigili urbani incastrano il "mago delle cantine" | FOTO

  • Addio Nando: una vita in musica spezzata da un atroce destino

  • Arrivano nel casertano per le vacanze ma sono positivi al coronavirus

  • Muore a 39 anni dopo il drammatico incidente mentre lavora

  • La fortuna bacia il casertano: vinti oltre 130mila al Lotto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento