rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Politica Piedimonte Matese

Bufera al primo consiglio, Boggia: "Civitillo è incompatibile"

Il consigliere di opposizione solleva il caso delle Quercete

E' già guerra al consiglio comunale di Piedimonte Matese. Il consigliere comunale Andrea Boggia ha sollevato nuovamente la questione dell'incompatibilità di Vittorio Civitillo dalla carica di sindaco. Secondo quanto ha riferito in consiglio comunale, alla data del 5 ottobre Civitillo sarebbe ancora presidente del Cda delle Quercete con il quale ci sarebbe ancora una vertenza dinanzi al Tar.

"Il sindaco - sostiene Boggia - non si è avveduto del fatto che pur non sottoscrivendo l’appello in proprio, all’evidente scopo di eludere eventuali conflitti di interesse, il codice di procedura amministrativa consente alla parte soccombente un termine di sei mesi, più ulteriori sei mesi per proporre appello adesivo. E dunque: considerato che la sentenza è stata depositata lo scorso luglio, è ancora nei termini per presentare appello ed è, dunque, ancora parte processuale nel giudizio in questione".

"Ribadisco, senza alcun pregiudizio, che è nel rispetto del ruolo che rivesto e della Assise, che ritenevo opportuno da parte di ognuno dei consiglieri procedere ad una verifica ancor più dettagliata della vicenda in questione - prosegue Boggia - Ho chiesto di prendere tempo, prima di esprimerci col voto che, a questo punto, resterà agli atti. L’opportuna riflessione avrebbe consentito anche ai consiglieri di maggioranza (e della minoranza che si è astenuta) di esprimersi con maggior consapevolezza, con la possibilità di attivare la procedura prevista dal 69 del TUEL, proprio a garanzia ulteriore per l’eletto Sindaco di avere 10 giorni di tempo per rimuovere ogni possibile causa di incompatibilità, che non può prescindere dalla rinuncia al giudizio pendente, sic stantibus rebus, per poi successivamente esprimerci nuovamente all’interno del Consiglio Comunale nei termini previsti dalla legge richiamata. Ciò che ho riferito in aula ha un solo obiettivo: rispondere con responsabilità al compito che abbiamo, che è costruire il futuro di Piedimonte. Della nostra amata città. Dovere impone di iniziare col piede giusto, per intraprendere questa sfida. E’ per questi motivi, ritenendo ad oggi sussistente l’ipotesi di incompatibilità del sindaco, che ho espresso voto contrario alla convalida degli eletti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera al primo consiglio, Boggia: "Civitillo è incompatibile"

CasertaNews è in caricamento