Pd, una sola lista per Cimmino. "Candidato unico ed unitario"

Il segretario in pectore ufficializza l'intesa raggiunta sul suo nome

Il segretario provinciale Emiddio Cimmino

Emiddio Cimmino segretario provinciale del Partito democratico di Caserta con una lista unica a sostegno al congresso provinciale che si terrà il 20 gennaio prossimo. E’ questo l’accordo che è stato trovato all’interno dei Democrat casertani e che hanno spinto il segretario in pectore a “ringraziare l’intero Partito Democratico di Caserta, a partire dai rappresentanti istituzionali fino ai segretari di circolo, per avermi indicato, all’unanimità, quale candidato “unico ed unitario” alla segreteria provinciale di Caserta del Partito Democratico”. Ed è lo stesso Cimmino, ex sindaco di San Tammaro, ad ufficializzare che sarà sostenuto “naturalmente da una lista unica”. 

“Tutti - aggiunge - hanno manifestato, con argomentazioni profondamente condivisibili, la voglia di impegnarsi con passione per il partito, stabilendo regole e criteri per celebrare un congresso finalmente “unitario”, dimostrando che siamo un partito dove si discute, talvolta anche con molta forza, ma siamo persone che hanno nel “dna” la capacità di sentirsi comunità. Abbiamo un compito non facile: riaccendere la fiducia popolare verso il Partito Democratico, ma ciò richiede un cambiamento vero per essere un’alternativa credibile”. 

Il segretario in pectore indica anche la “strada” da seguire che “è obbligata: guardare avanti, modificare i nostri errori e riconnetterci non solo con i territori, ma anche con chi si è allontanato per le ragioni più diverse. Dobbiamo essere un’opportunità e reagire, trasformarci in una speranza di futuro, perché il governo di un grande Paese come l’Italia non può peccare di dilettantismo, non può essere rancoroso verso gli avversari e non può sottrarsi alle proprie responsabilità: una strada che porta dritto ad un declino inarrestabile. Si deve elaborare una proposta alternativa, credibile. Analizzare con umiltà le ragioni delle sconfitte, in ogni dove, ascoltando i circoli che rappresentano le sentinelle del territorio, cioè, chi vive il quotidiano di una comunità e i propri i cittadini, per costruire una piattaforma condivisa e, soprattutto, unitaria, per offrire soluzioni adeguate ai problemi degli italiani e del sud in particolar modo”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E chiosa; “Ci sono tante persone che non si arrendono, che hanno ancora voglia di impegnarsi e riavvicinarsi, per questo rimettiamoci in cammino, ora è necessario un nuovo patto per il lavoro e per le giovani generazioni. Per realizzare tutto questo c’è bisogno di nuove idee, di passione, di impegno e di unità. Proprio da Caserta riparte questa voglia di unità, a tutti i costi, dove ognuno di noi rinuncia ad un pezzetto del proprio sé, in nome di una rinnovata comunità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Oltre 500 positivi e 3 morti in 48 ore: cresce l’allerta Covid nel casertano

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento