menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cimtero Macerata, Italgeco riammessa in gara dal Tar

Macerata Campania - Il Tribunale amministrativo della Campania ha riammesso in gara la società consortile Italgeco di Napoli per l'affidamento in concessione della progettazione, della realizzazione e della gestione dell'ampliamento del cimitero...

Il Tribunale amministrativo della Campania ha riammesso in gara la società consortile Italgeco di Napoli per l'affidamento in concessione della progettazione, della realizzazione e della gestione dell'ampliamento del cimitero comunale, nonché del rifacimento dell'impianto di illuminazione del vecchio complesso cimiteriale di Macerata, in via Martiri di Cefalonia.
Difesa dagli avvocati Giuseppe Feola e Gaetano Argenziano della società di consulenze legali "Opera Iuris", Italgeco si era rivolta al Tar per richiedere l'annullamento dell'esclusione dalla gara, motivata dal Comune dalla mancanza nell'offerta del consorzio di una dichiarazione, prevista dal bando, che la vincolasse alla sua proposta per 180 giorni dalla scadenza fissata per la ricezione delle offerte.
Ebbene, l'Ottava sezione del Tar Campania, pur ribadendo il carattere vincolante delle prescrizioni di gara, soprattutto quando il procedimento implica rilevanti interessi pubblici, oltre che economici, ha riconosciuto che la dichiarazione richiesta nel bando fosse, in realtà, "doppiata" dalla legge e, in particolare, dall'articolo 11 del Codice degli Appalti, che già obbliga i partecipati a vincolarsi alla propria offerta per 180 giorni.

Poiché, si legge nella sentenza (08726/2010), nel bando «il termine è identico a quello prescritto dalla legge, non sussistendo, in concreto, margini di incertezza?, il "favor" per la maggiore partecipazione possibile (che si traduce nel rispetto dell'apicale principio della massima concorrenza) impone di interrogarsi, in argomento, in modo non formale e di rispondere positivamente al quesito» proposto dal ricorrente.
Il Tar ha, dunque, ritenuto illegittima l'esclusione di Italgeco dalla gara, giudicando la condotta del Comune di Macerata viziata da eccesso di potere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento