menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100404074337_Cicala

20100404074337_Cicala

Provinciali, Pd doppia il Pdl, sconfitta del coordinatore Cicala del Pdl

San Marco Evangelista - Le elezioni provinciali appena concluse hanno confermata la netta vittoria del Partito Democratico e la bruciante sconfitta del Popolo della Libertà. Le urne a San Marco hanno consegnato una grande vittoria al Partito...

Le elezioni provinciali appena concluse hanno confermata la netta vittoria del Partito Democratico e la bruciante sconfitta del Popolo della Libertà. Le urne a San Marco hanno consegnato una grande vittoria al Partito Democratico, guidato dal segretario Tommaso Giaquinto, promuovendo su tutta la linea il governo cittadino di Gabriele Zitiello, mentre il coordinatore cittadino del Pdl, Luigi Cicala, deve incassare una sonora bocciatura alla sua linea politicia. Alle elezioni regionali il Partito Democratico si conferma primo partito di San Marco Evangelista sfiorando quota mille preferenze. E vince anche l'intera coalizione. Il Pd, infatti, assieme alle altre forze del centrosinistra, ha regalato a De Luca 1.661 voti contro i 1.458 del centrodestra di Stefano Caldoro. Alle elezioni provinciali, il vicesindaco del Partito Democratico, Gabriele Cicala, raddoppia il candidato del Pdl, l'ex pluriassessore del centrodestra, Vincenzo Zitiello, che ha ottenuto la miseria di 719 voti. Il candidato del Pdl deve, fra l'altro registrare che Gabriele Cicala ha preso da solo più voti della somma degli altri candidati locali che correvano per uno scranno a corso Trieste. Il numero due della giunta Zitiello ha infatti ottenuto 1.586 voti (risultato della sola San Marco a cui vanno aggiunte le 305 preferenze a Maddaloni per un totale sul collegio di 1.896 voti). Complessivamente, dunque, la città retta da Gabriele Zitiello si conferma, con il doppio successo elettorale, roccaforte inespugnabile del centrosinistra e del Partito Democratico. Già alle elezioni comunali del 2008, che hanno fatto registrare il ritorno della sinistra a San Marco, l'ex assessore Zitiello, che voci di popolo dicono stia già studiando per diventare sindaco nel 2013, ottenne un successo personale con 254 voti. Al termine di uno scrutinio giocato sul filo di lana, ma che non è mai stato in discussione, la lista n. 2 "Unione per San Marco", con il candidato sindaco Gabriele Zitiello, vinse con 2.121 voti, pari ad una percentuale del 51,096 per cento, mentre la lista nr. Uno del Popolo della Libertà, con il sindaco uscente ottenne, invece, il 48,903 per cento, pari a 2.030 voti. Purtroppo, il coordinatore del Pdl, Luigi Cicala non è riuscito a bissare i numeri delle comunali. Pare che qualcuno all'interno del Pdl abbia remato contro il candidato Zitiello. La dura e amara sconfitta di Luigi Cicala potrebbe anche costargli il posto di coordinatore cittadino, considerato che già l'anno scorso, quando decise di candidare alla Provincia l'ex assessore Zitiello, gli iscritti della locale sezione del Pdl fossero all'oscuro. Però, Luigi Cicala potrebbe, per coerenza, anche decidere autonomamente di presentare le proprie dimissioni alla sezione ed ai vertici provinciali del partito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nel casertano nuova impennata delle vittime del Covid: 15 in 24 ore

  • Cronaca

    Caserta ancora 'leader' per i vaccini: somministrate 194mila dosi

  • Cronaca

    Processo Pineta Grande, Schiavone "rompe" il silenzio in aula

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento