menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100324072906_stellato_cgil_2

20100324072906_stellato_cgil_2

Lavoro, sviluppo, agricoltura: tris di incontri per Stellato

Caserta - Importanti incontri per il candidato alla presidenza alla Provincia Giuseppe Stellato sui temi dello sviluppo, dell'economia e dell'occupazione.Nell'affollata aula della Camera del lavoro di Caserta, Stellato si è confrontato con i tre...

Importanti incontri per il candidato alla presidenza alla Provincia Giuseppe Stellato sui temi dello sviluppo, dell'economia e dell'occupazione.
Nell'affollata aula della Camera del lavoro di Caserta, Stellato si è confrontato con i tre segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil. Tutti hanno sottolineato il momento difficile di Terra di Lavoro, chiedendo impegni sulle emergenze occupazionali, sull'accordo di programma, sulle infrastrutture.
"Mi auguro - ha detto Camilla Bernabei (Cgil) - di poter affrontare al più presto le problematiche della nostra Provincia su un vero tavolo istituzionale, nella speranza che sia Stellato il nostro presidente. A lui chiedo di intervenire anche sull'ipotesi di varare un vero progetto di rilancio e reindustrializzazione, considerando che potrà risultare fondamentale per cambiare il volto della Provincia. Lo stesso progetto deve però viaggiare in sinergia con la tutela dell'ambiente e della legalità, senza la quale anche i migliori programmi perderanno la loro valenza".
Da parte sua Carmine Crisci (Cisl) ha sostenuto che "chi andrà a guidare la Provincia avrà un compito molto arduo a cui far fronte. Innanzitutto trovare la capacità di dialogare con tutte le parti sociali e noi siamo disponibili a sederci attorno a un vero tavolo istituzionale".
Antonio Farinari (Uil) è stato esplicito: "La corsa di Stellato alla presidenza è ormai lanciata, possiamo davvero farcela. La partita è aperta e con buone possibilità di vittoria. Non vorremmo mai che diventasse presidente chi rappresenta interessi opposti a quelli dei nostri 150mila lavoratori".
Il candidato alla presidenza della Provincia non si è sottratto al confronto e ha accolto con interesse le sollecitazioni provenienti dal mondo del lavoro, assicurando che nel suo programma i temi dello sviluppo, delle infrastrutture e dell'occupazione sono centrali.
Secondo appuntamento della mattinata alla Camera di commercio, dove Stellato è stato ricevuto dal presidente Tommaso De Simone assieme ad Antonio Palmieri, Tommaso Di Rosa, Andrea De Monaco, Francesco Nittoli, Antonio Crispino, Franco Canzano, Maurizio Pollini, Salvatore Ciardiello e Antonio Farinari. Il presidente dell'ente camerale ha sottolineato che "la Camera di commercio di Caserta è la diciottesima in Italia per numero di iscritti, in gran parte piccole imprese".

E' proprio su questo che Stellato ha ricordato il ruolo che la Provincia può giocare "sostenendo le aziende più piccole, promuovendo azioni di marketing territoriale e favorendo l'internazionalizzazione del sistema produttivo casertano". Il candidato alla presidenza della Provincia ha anche raccolto la sollecitazione degli operatori commerciali, sempre più costretti a subire la pesante concorrenza della grande distribuzione.
Con lo stesso De Simone, che è anche leader provinciale della Coldiretti, Stellato ha affrontato - nella sede dell'associazione di categoria - le tematiche riguardanti il rilancio dell'agricoltura: "Vanno difese - ha detto - le produzioni tipiche di Terra di Lavoro. Penso, ovviamente, alla tutela del marchio dop per la mozzarella di bufala, ma anche ai tanti prodotti dell'enogastronomia: dagli olii di Sessa e Caiazzo ai vini Falerno, Pallagrello e Casavecchia, passando per il conciato romano e il maialino nero. E non si può dimenticare, in questo momento di crisi, il comparto tabacchicolo che dà lavoro a migliaia di addetti e che è alle prese con una disattenzione senza precedenti da parte del governo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento