menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferrero e DellAquila alla Centrale: basta giocare con la salute dei cittadini

Sessa Aurunca - candidato della Federazione della Sinistra alla presidenza della Regione, Paolo Ferrero, questo pomeriggio, ha visitato la Centrale nucleare del Garigliano insieme al candidato alla presidenza della Provincia, Antonio Dell'Aquila...

candidato della Federazione della Sinistra alla presidenza della Regione, Paolo Ferrero, questo pomeriggio, ha visitato la Centrale nucleare del Garigliano insieme al candidato alla presidenza della Provincia, Antonio Dell'Aquila. Ad accoglierli i rappresentanti di Legambiente, del Comitato Sud Pontino, del sindacato dei pensionati e della Cgil. Netta l'opposizione dei candidati alla ripresa dell'attività del sito del Garigliano:"No alla riapertura della Centrale nucleare e alla trasformazione in un deposito di scorie radioattive" ha dichiarato Ferrero. "Questa terra ha bisogno di sviluppare le energie alternative e non di continuare a sprecare soldi per il nucleare. E' troppo alta l'incidenza dei tumori in questa zona e la sua reale portata viene nascosta, bisogna smetterla di giocare con la salute dei cittadini" ha concluso l'ex ministro.

"Siamo qui oggi, io e Paolo Ferrero, per ribadire il nostro impegno nel movimento di lotta contro la realizzazione di un deposito di materiale radioattivo nella Centrale nucleare dismessa - ha continuato Dell'Aquila -. Un impegno che coerentemente sosterremo nelle istituzioni, in Provincia e in Regione, perché siamo persuasi che il ritorno al nucleare voluto da Berlusconi sia un grave errore e mortifichi la volontà popolare che già si è espressa con un referendum nel 1987".
Dopo la visita alla Centrale Ferrero e Dell'Aquila hanno incontrato gli elettori nell'aula consiliare del Comune di Sessa Aurunca, accolti dal sindaco Luciano Di Meo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento