menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100221202213_stellato_candidato_pd

20100221202213_stellato_candidato_pd

Elezioni, Pd candida Stellato alla presidenza della Provincia

Caserta - Una lunga, lunghissima gestazione questa candidatura alla presidenza della provincia per il consigliere regionale Giuseppe Stellato. Negli ultimi due mesi annunci e nomi si sono rincorsi tra le pagine dei giornali e all'interno dello...

Una lunga, lunghissima gestazione questa candidatura alla presidenza della provincia per il consigliere regionale Giuseppe Stellato. Negli ultimi due mesi annunci e nomi si sono rincorsi tra le pagine dei giornali e all'interno dello stesso partito alla faticosa ricerca di un'unità indispensabile per una impegnativa e decisiva campagna elettorale.
Questa mattina, scavalcando tutti i possibili rumors sulla vicenda, l'ennesimo incontro dell'assemblea del coordinamento. L'atmosfera è stata a dir poco rovente, mai come questa volta la presenza dei delegati presso la segreteria provinciale del Pd in Corso Trieste a Caserta, è stata massiccia. Ora d'inizio ufficiale 11.00, ora dell'annuncio 12.45. Enzo Iodice, Segretario provinciale del Pd casertano, alla presenza del direttivo e dell'intera assemblea, ha annunciato la sospirata unanimità: Giuseppe Stellato candidato ufficiale alla presidenza della Provincia di Caserta con candidatura unitaria:
"Questa la nostra proposta unitaria - esordisce Enzo Iodice - non ci è sembrato dignitoso per un partito come il nostro sottoporci ad misera conta, abbiamo quindi ritenuto opportuno proporre una candidatura che è stata sempre riconosciuta come più che autorevole, vale a dire la candidatura di Peppe Stellato. Lungo il percorso si sono create una serie d'incomprensioni che hanno fatto sì che questa candidatura non fosse percepita all'esterno come unitaria, ma stamattina molte cose sono state chiarite, e dunque, come naturale prodotto di quest'assemblea il Pd propone Giuseppe Stellato come candidato approvato all'unanimità, chiedendo alla coalizione di convergere su questa candidatura. Il coordinamento vi chiede inoltre la delega per comporre la lista dei candidati alle regionali e alle elezioni provinciali".
La platea, che ha pazientemente atteso per oltre due ore, ha accolto l'annuncio con grandi applausi e complimenti alla volta di Stellato e di Iodice, prima di chiedere a gran voce il primo discorso ufficiale da parte del candidato presidente. Stellato visibilmente emozionato ha toccato svariati punti, non ultimo quello del "complesso percorso seguito dall'intero partito per giungere alla risoluzione appena conclusa".
"Il Pd non decide per comodità, è un partito che sceglie dopo ampio dibattito - ha continuato Stellato - che coinvolge tutti i suoi componenti nelle decisioni fondamentali per la vita di questo gruppo politico. La battaglia per le provinciali è estremamente complicata, fino ad oggi i sondaggi ci danno indietro rispetto alla coalizione di centrodestra, ma invero, io non ho mai creduto ai sondaggi, i risultati si ottengono sul campo con il lavoro duro. Penso invece che abbiamo una grande rete, la nostra rete sul territorio è forte e radicata, possiede uomini, talenti, professionalità indiscusse. Ci tengo a sottolineare che questo non è un modo per auto caricarsi, per convincerci della bontà di questa campagna elettorale: noi amministriamo le città più grandi di questa provincia, abbiamo trentadue sindaci, e qui li saluto tutti, uno ad uno, abbiamo una classe dirigente responsabile, questo è un territorio, se si lavora bene, assolutamente orientato alla vittoria. Adesso dobbiamo riappropriarci di quegli elementi di forza che ci hanno consentito nel passato di essere il partito della gente e facciamo di questi punto i nostri punti partenza e di arrivo. Riappropriamoci della politica, della gestione, delle verità storiche. Il centrodestra mortifica questo nostro mezzogiorno quotidianamente, combattiamo quindi l'oscurantismo, la questione meridionale sia una nostra bandiera. E poi le battaglie per la legalità, sono le prime che dobbiamo affrontare, portare avanti, saranno il sale di tutte le nostre iniziative.

La Provincia è un fronte fondamentale, importantissimo, la cinghia di trasmissione tra i diversi livelli territoriali. Non dimentichiamo che veniamo fuori anche da un percorso traumatico, non ultimo l'abbandono dell'ente provincia qualche mese fa, questa decisone unitaria quindi guarda ad un discorso di recupero dell'intera territorialità. Adesso è il momento di aprirci, uscire in strada parlare con la gente, con i cittadini, gli elettori, farci comprendere da loro e comprendere le loro ragioni.
Per finire ringrazio Enzo Iodice, Stefano Graziano, Nicola Caputo e tutti gli altri, adesso è l'ora di lavorare meglio insieme, diamo a tutti l'idea che l'unità è fatta, che siamo un partito che vuole centrare l'obiettivo, vuole produrre, vuole cancellare tutto quanto ha intralciato fin'ora il suo cammino. Grazie a tutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento