menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100105072651_Sindaco

20100105072651_Sindaco

Accertamento Tarsu, possibilit di presentare istanze di rettifica in autotutela

Brusciano - Durante i trascorsi giorni delle festività natalizie l'Amministrazione Comunale di Brusciano, ha fatto affiggere un manifesto, firmato dal Sindaco dott. Angelo Antonio Romano e dall'Assessore al Bilancio e Finanze, nel quale comunicava...

Durante i trascorsi giorni delle festività natalizie l'Amministrazione Comunale di Brusciano, ha fatto affiggere un manifesto, firmato dal Sindaco dott. Angelo Antonio Romano e dall'Assessore al Bilancio e Finanze, nel quale comunicava alla Cittadinanza: "E' intento di questa amministrazione portare a conoscenza dei cittadini che relativamente agli avvisi di accertamento Tarsu, così come riportato nel corpo degli atti notificati, vi è la possibilità di presentare istanze di rettifica in autotutela, ove vi siano i presupposti di legge. E' stato previsto l'esercizio dell'autotutela al fine di prevenire il sorgere di conflitti in quanto questa amministrazione resta per sua natura depositaria del pubblico interesse e rappresentativa dei bisogni della collettività. A tale fine si comunica che l'ufficio tributi resta a disposizione per tutte le informazioni necessarie e dal 04 Gennaio 2010 sarà aperto tutti i giorni al fine di agevolare l' adesione agli avvisi, o definire le eventuali e possibili situazioni di distorsione rilevabili dagli atti di accertamento. L'attività di accertamento oltre che a rispondere ad un obbligo di legge mira a rettificare e/o eliminare tutte quelle incongruenze presenti nei dati catastali rilevanti ai fini tarsu, al fine di avere una maggiore equità fiscale con l'obiettivo di pagare tutti per pagare meno!!!!!!. Si rappresenta inoltre che il giorno 21 dicembre '09 si è tenuta la Commissione Bilancio presso la sede comunale ove si sono analizzate le problematiche del caso e si sono evidenziate le possibili soluzioni a tutela dei cittadini. Possibili strumentalizzazioni del problema al fine di acquisire facili consensi espone il cittadino al rischio di vedersi inserito nel ruolo coattivo della Tarsu, con incremento delle sanzioni, come già precedentemente accaduto negli anni addietro, per altre problematiche."
Il Vice Sindaco ed Assessore all'Igiene e Sanità ha dichiarato: "Comprendo la preoccupazione della Cittadinanza ma l'impegno di questa Amministrazione, nonostante gli svariati tentativi strumentali da parte di qualcuno di voler deformare la realtà dei fatti, è quello di far pagare tutti per pagare meno di meno. L'elevato costo del Servizio di Raccolta e Smaltimento dei Rifiuti è purtroppo una piaga della nostra provincia anche perché il ciclo integrato dei rifiuti non si chiude all'interno della nostra regione. Allo stato attuale, infatti, non esiste nessun impianto di recupero della frazione organica in Campania che, conseguentemente, deve essere trasferita in altre regioni con ovvio aumento di costi. Condivido pienamente -ha proseguito l'Assessore Cerciello- il punto di vista di quanti ritengono che l'attuale sistema di calcolo della TARSU sia, per certi aspetti, non completamente coerente. Ma con l'imminente passaggio da tassa a tariffa (TIA) potremo certamente porre rimedio ad alcune situazioni che allo stato attuale penalizzano, e non poco, i piccoli nuclei familiari e chi vive da solo. Sono certo -ha concluso il Vice Sindaco Vincenzo Cerciello- che con la prossima realizzazione dell'Isola Ecologica potremo puntare già dal prossimo anno alla riduzione del costo del ciclo dei rifiuti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento