menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Mita e Squeglia alla 'Festa dell'Amicizia'

Capodrise - "L'Italia riparte a Mezzogiorno". È questo il titolo del dibattito che domani, 3 ottobre, dalle 10.30, animerà il parco pubblico "Gianni Rodari", in via Vanvitelli, a Capodrise, teatro naturale della prima edizione della "Festa...

"L'Italia riparte a Mezzogiorno". È questo il titolo del dibattito che domani, 3 ottobre, dalle 10.30, animerà il parco pubblico "Gianni Rodari", in via Vanvitelli, a Capodrise, teatro naturale della prima edizione della "Festa dell'Amicizia", organizzata del centro studi "Alcide De Gasperi", presieduto da Salvatore Liquori. All'incontro, moderato da Marco Demarco, direttore del Corriere del Mezzogiorno, parteciperanno Lina Lucci, segretario generale della Cisl Campania, Cristiana Coppola, vicepresidente di Confindustria per il Mezzogiorno, e Pasquale Giuditta, responsabile nazione dell'Udc per il Mezzogiorno. Il dibattito coltiva l'ambizione di formulare un punto di vista nuovo nell'affrontare la "questione meridionale": il Sud non più visto come un peso per l'Italia, ma come un'opportunità, in una fase di recessione economica che ha messo in ginocchio le regioni più industrializzate della penisola, localizzate nel Nord. In attesa dell'incontro di domani, c'è da registrare la straordinaria presenza di pubbliche che nel pomeriggio di ieri, 1 ottobre, ha accolto, al parco "Rodari", l'europarlamentare Ciriaco De Mita, coordinatore regionale dell'Unione di Centro, accompagnato da Pietro Squeglia dei Popolari democratici. L'ex presidente del Consiglio si è intrattenuto sulla necessità che la classe politica ha di "risintonizzarsi" con gli elettori, i quali, secondo De Mita, "hanno compreso prima e meglio di chi li rappresenta la necessità di ritornare ad uno scenario in cui vi siamo solo partiti con una tradizione storica". Una critica, quella del leader dell'Unione di Centro, nemmeno troppo velata, al bipolarismo imposto dal Partito democratico e del Popolo della liberta, che produce alleanze innaturali a discapito di un patrimonio di idee e di valori che rischia di essere annientato da logiche elettorali. Chiuderà l'agenda degli incontri di natura politica della "Festa dell'Amicizia", domenica 4 ottobre, alle 10.30, il parlamentare dell'Udc Domenico Zinzi, che rilascerà un'intervista esclusiva al capo della redazione de Il Mattino di Caserta Gianni Molinari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento