menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centri riabilitazione, Taglialatela interroga Ministro

Napoli - L'onorevole Marcello Taglialatela, coordinatore Grande Napoli e vice capogruppo alla Camera dei Deputati del PDL, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Ho presentato una interpellanza al governo Berlusconi che sarà discussa giovedì in...

L'onorevole Marcello Taglialatela, coordinatore Grande Napoli e vice capogruppo alla Camera dei Deputati del PDL, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Ho presentato una interpellanza al governo Berlusconi che sarà discussa giovedì in aula alla Camera dei Deputati per chiedere quali iniziative si intendono adottare per favorire la normalizzazione della situazione relativa ai servizi socio-sanitari essenziali e la erogazione delle prestazioni assistenziali, anche al fine di evitare il ripetersi di fenomeni come quello di ieri a Napoli dove si sono registrati scontri tra i dipendenti dei 20 centri di riabilitazione che operano nel territorio dell'Asl Na 1 e la polizia.
Come è noto la sanità in Campania è commissariata per una paurosa inefficienza dei servizi socio sanitari e assistenziali. A fronte di una spesa crescente diminuisce sempre più la qualità e l'efficienza del servizio nell'ambito di una situazione contabile fuori controllo che paralizza, di fatto, ogni attività. In questo contesto disastroso i centri di riabilitazione stanno attuando la chiusura ad oltranza per non avere ricevuto oltre 35 mensilità dall'ASL Na 1.
Il tavolo di confronto tra la Regione, il commissario dell'Asl Na 1 e i rappresentanti datoriali non ha dato risultati positivi e si temono ulteriori situazioni negative.

Il governo nazionale deve intervenire perché la conseguenza più grave che si è determinata con la chiusura dei centri è la mancanza di assistenza per circa 20 mila pazienti. Tutto ciò produce forti ripercussioni per i pazienti stessi e per le loro famiglie.
Nonostante questa drammatica situazione la Regione non si è minimamente preoccupata di intervenire per rispondere alle legittime richieste dei diversamente abili. Questo fatto è particolarmente grave e testimonia la totale insensibilità della giunta regionale nei confronti dei centri che si aspettavano un intervento chiarificatore e risolutore».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento