rotate-mobile
Politica

Rnm chiede dibattito sul Programma e le Primarie

Pozzuoli - La Rete per il Nuovo Municipio di Pozzuoli (RNM), chiede ai cittadini di partecipare alla vita politica e sociale e di impegnarsi a costruire un futuro migliore.La RNM è composta da associazioni, movimenti e cittadini che nel 2005, dopo...

La Rete per il Nuovo Municipio di Pozzuoli (RNM), chiede ai cittadini di partecipare alla vita politica e sociale e di impegnarsi a costruire un futuro migliore.
La RNM è composta da associazioni, movimenti e cittadini che nel 2005, dopo anni di impegno nel sociale, hanno deciso di unirsi per favorire la partecipazione democratica della cittadinanza alla vita politica. Il primo passo è stato intervistare un campione rappresentativo di cittadini ed organizzare assemblee pubbliche che hanno portato alla redazione del Programma Partecipato della Città di Pozzuoli, presentato a dicembre 2006.

Oggi la RNM è impegnata con le Assemblee di Quartiere, per continuare l’ascolto e con i Cantieri Tematici, per affrontare con competenza i problemi della città ed individuare possibili soluzioni.
In questi anni a Pozzuoli, abbiamo assistito ad una degenerazione della vita politica fino allo scioglimento del Consiglio Comunale per presunte infiltrazioni camorristiche. Per questo motivo, dal Programma Partecipato emerge la domanda di un profondo rinnovamento del modo di fare politica, che sia più attento ai bisogni dei cittadini, in grado di combattere le illegalità e creare le condizioni per uno sviluppo inclusivo e sostenibile.

La RNM chiede ufficialmente a tutte le forze politiche di Pozzuoli di assumere le proprie responsabilità e confrontarsi sulla possibilità di:
1) Utilizzare le Primarie per la scelta del Sindaco, in modo che i cittadini possano decidere qual è il candidato e il relativo programma, più idoneo a governare la città;
2) Selezionare le candidature, escludendo i candidati rinviati a giudizio come previsto dal Codice approvato recentemente dalla Commissione Parlamentare Antimafia ed aprendo le liste a candidati indipendenti, provenienti dalla società civile ed espressione di vertenze territoriali;
3) Discutere dei contenuti del Programma Partecipato ed avviare un confronto concreto sui problemi di Pozzuoli e le possibili soluzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rnm chiede dibattito sul Programma e le Primarie

CasertaNews è in caricamento