Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Sindaco De Lucia sfida il suo partito: 'No a vecchie logiche'

Maddaloni - Venghino, signori venghino. E' giunto il tempo delle Regionali e qualcuno forse deve mostrare i muscoli e far vedere quanto vale.Molti di questi personaggi però dimenticano di fare confronti con numeri e voti vecchi, dimenticano che a...

080215_rosa_delucia

Venghino, signori venghino. E' giunto il tempo delle Regionali e qualcuno forse deve mostrare i muscoli e far vedere quanto vale.Molti di questi personaggi però dimenticano di fare confronti con numeri e voti vecchi, dimenticano che a trainare era la sottoscritta, dimenticano che è stato proprio il mio linguaggio nuovo a far vincere le elezioni al Pdl.Ho trovato un partito al collasso, nepotista, senza riferimenti, a cui nessuna forza politica si sarebbe alleata durante la competizione elettorale. Il Pdl era solo. Ho ricostruito un centrodestra a pezzi. I partiti hanno scelto me come sindaco e io loro.
Sono gli stessi che oggi fanno la conta con l'abaco ad essere legati alle vecchie logiche, al vecchio linguaggio e alle vecchie e ben salde idee sulla spartizione delle poltrone.I cittadini hanno scelto Rosa de Lucia e Rosa de Lucia ha scelto i cittadini. Tra politica e la gente, la nostra decisione è stata chiara.
Questa conta dei voti mi fa pensare a chi vuol dimostrare, appunto sotto le elezioni, di essere in possesso di un tesoretto da vendere al dominus di turno. Chi ha idee e vuole proporle, ed è unito e compatto, parla con le istituzioni locali, chiede suggerimenti, collabora con chi è la sentinella sul territorio, con chi è in trincea tutti i giorni senza armi e con chi è costretto a fare l'esattore del Governo. Si ascoltano i bisogni veri e le istanze dei cittadini, non si fa intendere che si hanno voti, così non si fa altro che vendersi la propria città. Noi siamo pronti a unirci, non al padrone di turno, e a dare sostegno a chi verrà a proporre risposte serie per questa città. Per noi conta la sostanza, non la forma.

In quei numeri, i famosi 1800, c'è già chi ha tradito il mandato elettorale, chi ha già governato, o almeno ci ha provato, e la gente gli ha detto, a chiare lettere, 'no',C'è chi è stato alla guida di un partito che non è riuscito a gestire, non essendo nemmeno in grado di mantenere la stessa maggioranza che ha poi mandato a casa l'amministrazione. Io questa la chiamo manifesta incapacità. C'è chi faceva la staffista e veniva pagata con i soldi pubblici, ricevendo buoni pasto e un cellulare aziendale. Non accettiamo più fuoco amico. Forza Italia Maddaloni è pronta ad innovarsi nei contenuti attraverso un leader riconosciuto che parli alle coscienze dei cittadini e non alle poltrone degli anziani. Abbiamo già dimostrato con l'assessorato e con l'apporto dei consiglieri comunali di sapere dare il proprio contributo, ognuno nei propri campi, dalle politiche sociali, al bilancio, passando per gli eventi e le attività produttive. Il partito di Forza Italia ha dato importanti risposte, in termini di risultati, alla cittadinanza.
Queste persone che hanno avuto accesso al partito, continuano a mentire spudoratamente. Hanno cominciato a fare opposizione al secondo giorno, subito dopo la nomina a sindaco, quando doveva essere varata, guarda caso, la nuova giunta. Volevano visibilità e come. Tre dei maggiori eletti si erano proposti per fare l'assessore, il primo eletto era già pronto a candidarsi a sindaco e l'ex sindaco era pronto a fare l'eminenza grigia. A tutto questo ho detto 'no' per non tradire il patto con gli elettori. Avevo garantito che dietro di me non c'era nessuno e così è stato.Per quanto riguarda il partito, si può facilmente intuire come anche quello locale abbia subito gli scossoni e i mutamenti di quello nazionale, senza una guida autorevole. Forza Italia attende ora i nuovi quadri dirigenti, un lavoro che parte dal basso verso l'alto, attraverso una seria campagna di tesseramento e di congressi. Un grazie particolare va ad Antonio de Lucia che ha svolto egregiamente il ruolo di coordinatore cittadino in un momento particolare e di transizione per il partito.Il mio interrogativo resta questo: PdL? Cambiare già bandiera per le Regionali o 'vendere' voti per riesumarsi?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco De Lucia sfida il suo partito: 'No a vecchie logiche'

CasertaNews è in caricamento