Politica

Nuova giunta, esito positivo per le riunioni nel centrodestra ma De Angelis prende tempo per decidere

Marcianise - Esito positivo per le riunioni che, nella mattina di venerdì 11 ottobre, il sindaco Antonio De Angelis ha tenuto con le delegazioni dei gruppi maggioranza: Pdl, Marcianise Più, FdI, Sci e Forza Italia. Il primo cittadino ha...

Esito positivo per le riunioni che, nella mattina di venerdì 11 ottobre, il sindaco Antonio De Angelis ha tenuto con le delegazioni dei gruppi maggioranza: Pdl, Marcianise Più, FdI, Sci e Forza Italia. Il primo cittadino ha incontrato separatamente la coalizione di centro -destra, confrontandosi singolarmente con ciascuna forza. Minimo comune denominatore dei colloqui: la volontà di elaborare una comune strategia che, sulla base della rinnovata coesione, conduca alla formazione di un esecutivo politico, che possa proseguire nella realizzazione del programma elettorale. In proposito il sindaco De Angelis: "La discussione interna, che ha animato i mesi trascorsi, è fisiologica per qualsiasi amministrazione a cui si voglia dare un'impostazione democratica. Ciò che deve necessariamente seguire al dibattito è l'individuazione di una comune soluzione, che conglobi le varie posizioni espresse. Sono soddisfatto delle riunioni odierne perché hanno rappresentato lo specchio fedele di tale visione: gli incontri susseguitisi hanno suggellato l'esistenza di un'intesa tra i partecipanti, frutto dell'armonica commistione tra diverse opinioni. Nelle prossime settimane convocherò nuovi vertici per addivenire ad un coinvolgimento più attivo dei gruppi di maggioranza nell'azione di governo. A loro spetterà successivamente il compito di proseguire nell'adozione di provvedimenti in favore della città, come già avvenuto per l'adesione del Comune di Marcianise al "Patto per la Terra dei Fuochi e per la costituzione del nuovo Ambito c5".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova giunta, esito positivo per le riunioni nel centrodestra ma De Angelis prende tempo per decidere

CasertaNews è in caricamento