menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
044202_ema_dicaterino

044202_ema_dicaterino

Uccise a coltellate 15enne: condannato a 15 anni di carcere

Aversa - Il Tribunale dei minori di Napoli ha condannato a 15 anni di carcere il minorenne A.V., per l'omicidio del 15enne Emanuele Di Caterino, ucciso con una coltellata ad Aversa (Caserta) il 7 aprile 2013. La sentenza è stata emessa con rito...

Il Tribunale dei minori di Napoli ha condannato a 15 anni di carcere il minorenne A.V., per l'omicidio del 15enne Emanuele Di Caterino, ucciso con una coltellata ad Aversa (Caserta) il 7 aprile 2013. La sentenza è stata emessa con rito abbreviato dal giudice Marina Ferrara. Il pm Maria Di Addea aveva chiesto 16 anni. A.V., che adesso ha 17 anni, è stato condannato anche per il tentato omicidio di uno degli amici della vittima. La sera del 7 aprile 2013 davanti all' ufficio postale di Via de Chirico, ad Aversa - secondo quanto accertato in sede di processo - A.V. colpì con una coltellata al cuore Di Caterino dopo essere stato aggredito da quest' ultimo e da 4 suoi amici. La vittima era nipote di un imprenditore ritenuto vicino al clan dei Casalesi. In sua compagnia c'erano i nipoti del boss dei Casalesi Michele Zagaria e del suo braccio destro Salvatore Nobis. La famiglia della vittima ha ottenuto il sequestro cautelativo dei beni familiari del 17enne, per una somma pari a 1,8 milioni di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragico incidente sull'Appia: identificata la vittima

  • Cronaca

    "Amianto interrato", sequestrato complesso residenziale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento