Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Progetto di Variante al Piano Stralcio per l'Assetto

Capua - Lo scorso 4 marzo è stata indetta da parte dell'Autorità di Bacino dei fiumi Liri-Garigliano una conferenza programmatica al fine di adottare il Progetto di Variante al Piano Stralcio per l'Assetto Idrogeologico del Comune di Capua e di...

Lo scorso 4 marzo è stata indetta da parte dell'Autorità di Bacino dei fiumi Liri-Garigliano una conferenza programmatica al fine di adottare il Progetto di Variante al Piano Stralcio per l'Assetto Idrogeologico del Comune di Capua e di Sessa Aurunca. La variante riguarda altresì altri quattro comuni delle provincie di Benevento ed Avellino. Il vice sindaco Gaetano Ferraro in merito dichiara: "L'obiettivo è quello di una adeguata riperimetrazione delle aree a rischio idrogeologico ed in particolare nella frazione di Capua, Sant' Angelo in Formis, dove sono state evidenziate le aree a reale rischio mentre buona parte di quelle della zona pedemontana interessata dall'abitato della frazione sono state escluse dalla zona denominata "rossa", perchè ad alto rischio idrogeologico. Questa è una notizia positiva per i cittadini interessati in quanto ci sarà finalmente la possibilità per gli aventi diritto di edificare e di ristrutturare gli edifici nel rispetto dei parametri urbanistici previsti nel nuovo Piano Urbanistico Comunale, con la possibilità anche di usufruire del Piano casa".Il sindaco di Capua Carmine Antropoli: "Una buona notizia quella che ci è stata data dalla conferenza programmatica, che rimodula dunque il quadro delle aree a pericolo idrogeologico. Il progetto di variante al piano stralcio sarà pubblicato e se non ci saranno osservazioni diventerà esecutivo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto di Variante al Piano Stralcio per l'Assetto

CasertaNews è in caricamento