Politica

Sicurezza, il sindaco chiede lintervento della Prefettura

San Marcellino - Aumento di furti, atti vandalici in crescita, crescita esponenziale della percezione di pericolo e insicurezza tra i cittadini. Questi i motivi che hanno spinto il sindaco di San Marcellino Pasquale Carbone a rivolgersi al-la...

Aumento di furti, atti vandalici in crescita, crescita esponenziale della percezione di pericolo e insicurezza tra i cittadini. Questi i motivi che hanno spinto il sindaco di San Marcellino Pasquale Carbone a rivolgersi al-la prefettura. La richiesta di un'audizione presso il Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza è stata pre-sentata questa mattina (primo ottobre) dallo stesso primo cittadino, che ha consegnato - nella circostanza - una relazione. All'interno del documento sono indicate alcune questioni critiche che determinano il ma-lessere in paese. In particolare il sindaco Carbone ha insistito sull'incidenza che la presenza di un gran nu-mero di extracomunitari, in particolare di africani e di nomadi di origine albanese, sul territorio comunale ha relativamente alle questioni di sicurezza e tranquillità. Un controllo effettuato da parte degli agenti della polizia municipale, coordinati dal comandante Franco Fobozzi, ha rivelato, infatti, l'aumento di cittadini non in regola in paese, che avrebbero trovato - così come emerge dalle verifiche - un 'tetto', occupando abusivamente dei fabbricati, molti dei quali inagibili e inadeguati all'uso abitativo. Il capo dell'amministrazione ha già eseguito ordinanze di sgombero, che però non hanno sortito l'effetto sperato. "Il fatto è che i proprietari non sono a conoscenza dell'occupazione e comunque non hanno responsabilità in merito". - Afferma il sindaco Carbone, che però non nasconde qualche perplessità in merito e si domanda "se i proprietari siano vittime dell'abuso o in qualche modo complici". Il primo cittadino sottolinea anche che "durante la giornata le case risultano vuote e i vigili non trovano nessuno negli edifici occupati anche se indizi della presenza di nuclei familiari nelle strutture sono evidenti. Probabilmente - afferma Carbone -si rifugiano negli appartamenti solo di notte". E proprio durante le ore notturne il sindaco vorrebbe effettuare "dei blitz per scovare gli irregolari e 'ripulire' il territorio". Questa la richiesta che il primo cittadino di San Marcellino ha inoltrato alla prefettura e questa la questione della quale vuole discutere con il Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza. "Abbiamo bisogno - afferma con tenacia il sindaco Carbone - di un aiuto da parte degli uomini delle forze dell'ordine per bloccare il fenomeno dell'immigrazione clandestina sul territorio, ridurre gli episodi di microcriminalità e ridare sicurezza ai residenti. E' necessario, soprattutto in questo momento di crisi generale, che i cittadini abbiano la percezione concreta della presenza delle istituzioni e della capacità operativa delle stesse".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, il sindaco chiede lintervento della Prefettura

CasertaNews è in caricamento