menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti: Pd, Assessore Romano come Pilato. Regione fugge da responsabilita'

Napoli - "Alla fine la colpa e' dei Comuni e delle Province. La Regione, solo da quando è diventato Giovanni Romano assessore, non c'entra niente. Prima invece era tutta colpa di Santa Lucia. Il solito scaricabarile ormai stancante. Ogni volta che...

"Alla fine la colpa e' dei Comuni e delle Province. La Regione, solo da quando è diventato Giovanni Romano assessore, non c'entra niente. Prima invece era tutta colpa di Santa Lucia. Il solito scaricabarile ormai stancante. Ogni volta che c'è assumersi una responsabilità si scappa". A dichiararlo in una nota congiunta sono Enzo Amendola, segretario regionale del Pd Campania, e Raffaele Topo, capogruppo Pd al Consiglio regionale. "Il conto con l'Europa lo pagano lo Stato e la Regione, questo il super esperto Romano dovrebbe saperlo. Paghera' il conto anche dell'inerzia altrui.La verita' e' che non si e' realizzato nessun nuovo impianto in tre anni, e siamo in attesa di conoscere quale proposta Romano fara' al consiglio in attuazione della legge 11/2013, la quale prevede che tutte le attività afferenti il ciclo integrato dei rifiuti passino dal 1 luglioprossimo in capo ai Comuni ed impone alla Regione l'approvazione di una normativa di riordino del servizio rifiuti urbani e assimilati in Campania", continuano. "Ad oggi tutto fermo! Società, Comuni, operatori. Nessuno sa cosa fare. Vi pare poco? Come si fa a dire che la Regione non c'entra?", spiegano. "Una cosa però la Regione l'ha decisa: 70 euro a tonnellata per smaltire i rifiuti ad Acerra", concludono.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento