Politica

Caso De Caro, Ministero Beni Culturali chiarisce

Napoli - Riguardo alla notizia della mancata costituzione di parte civile dell'Amministrazione nel procedimento penale n. 48790/12 r.g.n.r., a carico di De Caro Massimo Marino ed altri presso il Tribunale di Napoli, il Ministero per i Beni e le...

Riguardo alla notizia della mancata costituzione di parte civile dell'Amministrazione nel procedimento penale n. 48790/12 r.g.n.r., a carico di De Caro Massimo Marino ed altri presso il Tribunale di Napoli, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali precisa quanto segue:con nota del Capo di Gabinetto, dott. Adriano Rasi Caldogno, n. 20433 del 21 novembre, è stato richiesto al Direttore generale per le biblioteche, gli istituti culturali ed il diritto d'autore, dott.ssa Rossana Rummo, di esprimere le valutazioni di competenza in ordine alla costituzione di parte civile;con la nota n. 29092 del 23 novembre 2012, il Direttore generale per le biblioteche, gli istituti culturali ed il diritto d'autore, ha rappresentato la necessità di costituzione di parte civile;con nota n. 21014 del 30 novembre 2012, il Ministro, prof. Lorenzo Ornaghi, ha chiesto all'Avvocatura Generale dello Stato di procedere alla costituzione di parte civile;con nota n. 486431 del 10 dicembre 2012, l'Avvocatura Generale dello Stato ha chiesto all'Ufficio di Gabinetto di trasmettere il decreto di giudizio immediato;con nota n. 22405 del 19 dicembre 2012, è stato trasmesso all'Avvocatura Generale dello Stato il suddetto decreto;con nota del Capo di Gabinetto n. 22723 del 27 dicembre 2012, è stato trasmesso all'Avvocatura Generale dello Stato e all'Avvocatura distrettuale dello Stato di Napoli copia dell'avviso di procedimento in camera di consiglio, a seguito di richiesta di applicazione pena e giudizio immediato emesso in data 7 dicembre 2012 dall'Ufficio del GIP del Tribunale di Napoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso De Caro, Ministero Beni Culturali chiarisce

CasertaNews è in caricamento